Foligno, giornata internazionale donna, Stancati: “Le donne viste dagli uomini”

Agenda Urbana, arrivano oltre sei milioni di euro Agenda Digitale è il cuore e il fulcro di Agenda Urbana

“Le donne viste dagli uomini: è stata particolarmente apprezzata questa chiave di lettura nel corso delle iniziative della giornata internazionale della donna che hanno fatto registrare una larga partecipazione”. E’ il commento dell’assessore alle politiche di genere, Silvia Stancati, sottolineando la novità di quest’anno con la pubblicazione “Profili di donne: riflessioni 2015”, scritta da uomini, non solo del folignate, che sono stati chiamati a parlare dell’universo femminile, ognuno secondo la propria sensibilità. “E’ piaciuto questo scatto in avanti – ha osservato la Stancati – per cercare di favorire il superamento di quegli ostacoli rispetto alla parità di genere.

Colgo l’occasione per ringraziare gli studenti intervenuti nel dibattito mattutino e coloro che hanno contribuito, con le loro riflessioni, all’interessante dibattito, nel pomeriggio, con la partecipazione di oltre cento persone”. Nel pomeriggio sono intervenuti, tra gli altri, Leonardo Ceccucci, studente di 18 anni, che nel 2014 ha vinto la prima edizione del concorso “Spezziamo le catene”, dedicato al tema della violenza contro le donne, il ginecologo Pier Luca Narducci, Guido Perosino, presidente della società Quadrilatero Marche Umbria, il colonnello Antonio Tebaldi, in sostituzione di Luca Covelli, comandante del Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’esercito, l’avvocato Giovanni Picuti, il parrucchiere Walter Crucianelli, Mariano Pizzo, psicologo e psicoterapeuta, presidente del Kiwanis Club di Foligno, Alfredo Vedovati, presidente del Rotary Club di Foligno.

Presenti all’iniziativa anche Anton Hoti (ha scritto un contributo nella pubblicazione) e altri due studenti dell’istituto professionale “Orfini” di Foligno, che hanno composto la canzone rap “La natura chiama lei”, in occasione del concorso di idee “Donne per le donne” indetto dal Ministero dell’Istruzione per l’anno scolastico 2014-2015. I ragazzi dell’Orfini hanno anche realizzato tutte le illustrazioni della pubblicazione. “Abbiamo scelto di cambiare approccio rispetto al passato – ha spiegato l’assessore Stancati – perché ho ritenuto fondamentale approfondire il punto di vista dei ‘nostri’ uomini, di quelli che rappresentano la societ, le istituzioni, la scienza, la politica – ha osservato la Stancati – di quegli uomini che segnano il nostro tempo, come parte attiva ed in fermento di ogni cambiamento”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*