Sindaco di Foligno incontra la delegazione di olivicoltori libanesi

Ieri, lunedì 20 aprile, il Sindaco del Comune di Foligno, Nando Mismetti, e gli Assessori Silvia Stancati – già Vice Presidente di FELCOS Umbria (Fondo di Enti Locali per la Cooperazione decentrata e lo Sviluppo Umano Sostenibile) – e Giovanni Patriarchi, hanno incontrato la delegazione di olivicoltori libanesi proveniente dalla Regione dell’Akkar, area rurale nel Libano del Nord, che sarà presente in Umbria fino al 24 aprile per seguire diverse sessioni di formazione e assistenza tecnica finalizzate al miglioramento delle loro capacità professionali e delle loro conoscenze sul tema dell’olivicoltura.

La missione s’inserisce nell’ambito del progetto “Sviluppo dell’Olivicoltura nel Libano del Nord”, promosso da FELCOS Umbria e dall’Unione dei Comuni “Terre dell’Olio e del Sagrantino”, con il contributo della Regione Umbria attraverso la Legge Regionale 26/99 e dell’Iniziativa ART del Programma per lo Sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP ART Initiative), che costituisce l’attore di riferimento per la realizzazione delle attività in Libano.

L’accoglienza riservata alla delegazione da parte del Comune di Foligno conferma l’impegno profuso da parte della municipalità folignate nei progetti e nelle iniziative di cooperazione internazionale e di sensibilizzazione promosse da FELCOS Umbria nel corso degli anni, nelle quali l’amministrazione ha ricoperto un ruolo rilevante.

L’incontro, a cui era presente il Direttore di FELCOS Umbria, Massimo Porzi, ha rappresentato l’occasione per la delegazione libanese di prospettare nuove opportunità di collaborazione e di conoscere le modalità amministrative e le capacità di valorizzazione delle nostre amministrazioni locali di un’attività, come quella olivicola, centrale per lo sviluppo economico dell’area e di cui ne costituisce anche un’importante caratteristica socio-culturale.

La delegazione libanese, composta da sei olivicoltori, tra cui il Presidente dell’Unione delle Municipalità del Medio Dreib della Regione dell’Akkar, è accompagnata da un esperto dell’Agenzia di Sviluppo Economico Locale del Governatorato del Nord del Libano, Elie Keldany, che avrà cura di garantire, una volta che gli olivicoltori saranno rientrati in Libano, la trasmissione delle conoscenze e delle tecniche acquisite durante il soggiorno-studio in Umbria agli altri membri delle cooperative, attraverso l’organizzazione di laboratori formativi, garantendo così un effetto moltiplicatore dei risultati previsti.

Le sessioni di formazione in programma per questa settimana saranno tenute da Massimo Sisani, Presidente della sezione Inter-municipale di Foligno di CIA Umbria (Confederazione Italiana Agricoltori) e Vice Presidente del Consorzio della Bonificazione Umbra, da Marco Gammaidoni, agronomo della CIA, da Mirco Boco del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Perugia, da Leonardo Laureti, Presidente del Consorzio di tutela DOP Umbria e da Yuri Amantini e Fausto Fratini, rispettivamente Direttore e Presidente del “Frantoio Di Spello – Uccd Società Cooperativa Agricola”.

Attraverso il miglioramento delle pratiche olivicole e della relativa produzione di olio, in termini di qualità e quantità, il progetto mira al rafforzamento dello sviluppo locale dell’Akkar, un’area rurale del Libano tra le più arretrate dal punto di vista economico, ma con buone potenzialità di sviluppo agricolo e quindi anche economico e sociale per gli olivicoltori e le loro famiglie, coinvolgendo duecento olivicoltori della Cooperativa Agricola libanese di Khirbet Char, otto gestori di frantoi nell’area di Drieb in Akkar e i membri dell’Unione di Municipalità del Med Drieb.

Durante la missione, la delegazione libanese incontrerà anche i Sindaci dei Comuni di Trevi, Spello e del Comune di Gualdo Cattaneo, che rappresenta anche l’Unione dei Comuni “Terre dell’Olio e del Sagrantino.

Chi è FELCOS Umbria
FELCOS Umbria è un’Associazione senza fini di lucro, nata nel 2007, composta da Enti Locali e da soggetti pubblici, privati e associativi del territorio regionale dell’Umbria.

FELCOS Umbria è una rete che si occupa di promuovere lo sviluppo umano sostenibile attraverso la realizzazione di progetti e iniziative a livello internazionale e locale e la costruzione di relazioni e partenariati nei territori e tra territori.

Concretamente, a livello internazionale, FELCOS realizza progetti di cooperazione internazionale per sostenere lo sviluppo sostenibile di territori e comunità di altri i paesi, nell’ambito di rapporti di partenariato territoriale che si costruiscono intorno a interessi comuni sui temi dello sviluppo sostenibile.

A questo scopo, FELCOS coinvolge e mette in rete gli attori, le esperienze, i saperi, le eccellenze e le innovazioni del nostro sistema territoriale per far partecipare l’Umbria alle sfide globali contro la povertà e per promuovere uno sviluppo sostenibile basato su un approccio territoriale che riconosce la dimensione locale come principale motore di una crescita equa e responsabile.

A partire dal ruolo centrale degli Enti Locali nelle politiche di sviluppo e di cooperazione, infatti, FELCOS Umbria promuove la partecipazione e il protagonismo degli attori locali pubblici, privati ed associativi del territorio regionale, portando “l’Umbria nel mondo e il mondo in Umbria”.

In Umbria FELCOS realizza progetti di sensibilizzazione, di educazione alla cittadinanza globale nelle scuole e nella società, iniziative d’informazione e formazione rivolte agli enti locali, attività di progettazione europea, di fund-raising ed iniziative finalizzate alla promozione di buone pratiche di governance, di partecipazione, di inclusione, di integrazione e di sviluppo sostenibile.

Nelle sua attività FELCOS Umbria collabora e si articola con le istituzioni e il livello di governo nazionale, con gli organismi internazionali, con l’Unione Europea e con le più ampie strategie di sostegno allo sviluppo umano promosse dalle Nazioni Unite, come l’Iniziativa ART dell’UNDP.

Attualmente FELCOS Umbria è composta da 19 Enti Locali, tra i quali il Comune di Foligno che ne è socio fondatore e che ospita la sede operativa dell’Associazione.
Inoltre, fanno parte di FELCOS circa 30 soggetti pubblici, privati e associativi della nostra regione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*