Martedì al Cinema, martedì “Ida” al Politeama

Contraffazione carabinieri sequestrano oltre duecento capi denunciato ambulante a Foligno

Riprende, dopo le festività natalizie, la rassegna “Martedì al Cinema–Un altro cinema è possibile”, promossa dall’associazione ‘Casa dei Popoli’, con il patrocinio del Comune di Foligno. Viene proiettata domani, martedì 13 gennaio, al Politeama Clarici (orari: 17,30; 20,20; 23,30) la pellicola “Ida” di Pawel Pawlikowski (Polonia 2013).

Nella presentazione del film Roberto Lazzerini, che cura la rassegna, sottolinea, tra l’altro, che il regista Pawlikowski, cosmopolita e poliglotta, che propone documentari ironici e trasgressivi “in cui non risparmia niente e nessuno, soprattutto l’area slava, non si tira indietro nemmeno di fronte ai silenti armadi polacchi della storia ecclesiastica e politica e da un piccolo caso di doppia identità getta uno sguardo spietato sull’antisemitismo del suo paese, sulla doppiezza cattolica e comunista. Quasi un commento ad un ritaglio del testamento dello storico Teodoro Mommsen, secondo cui sarebbe impossibile essere un cittadino integro, politico nel senso ovvio della parola, poiché nei nostri paesi il singolo, anche il migliore, non trascende il servizio nei ranghi e il feticismo politico.

Ida non è uno sguardo sulla Polonia degli anni sessanta racchiuso nel corpo e nel volto in bianco e nero di Anna Lebenstein (la prima identità di questa ragazza, novizia prima dei voti definitivi in un convento cattolico), ma è il tentativo di leggere la storia di quell’Europa attraverso la memoria della Shoah, della storia polacca, nel caso di una famiglia, della sua identità e delle sue scelte esistenziali. Non un film in costume, ma un film di lotta e di critica disperata: nella figura della zia di Anna, ebrea polacca sovversiva, in cui l’intreccio si distende, è nascosto il senso più luminoso di questo film”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*