L’agricoltura del futuro: tecnologia e formazione al centro del dibattito al Wired Next Fest

Marco Caprai, membro della Giunta di Confagricoltura, parla dell’importanza degli agronomi digitali e della formazione qualificata

L’agricoltura del futuro: tecnologia e formazione al Wired Next Fest

L’agricoltura del futuro: tecnologia e formazione al Wired Next Fest

L’agricoltura del futuro – Marco Caprai, membro della Giunta di Confagricoltura, ha sottolineato l’importanza delle tecnologie emergenti e del ruolo degli agronomi digitali nel futuro dell’agricoltura durante il suo intervento al Wired Next Fest. L’evento si è svolto il 30 novembre a Firenze, nel prestigioso contesto di Palazzo Vecchio.

Nel suo intervento, intitolato “Agritech, nuove generazioni in campo”, Caprai ha parlato dell’evoluzione dell’agricoltura e di come la formazione qualificata possa aiutare il settore ad attrarre sempre più talenti. Ha sottolineato l’importanza di formare agricoltori smart e digitali, capaci di leggere e interpretare i dati, gestire i robot e utilizzare le risorse offerte dal mondo digitale.

Caprai, che è anche l’anima e il cuore della famosa cantina umbra Arnaldo Caprai, ha parlato dell’importanza della formazione nella sua azienda. Da dieci anni, la cantina è partner dell’ITS Umbria e funge anche da sede didattica. Inoltre, nell’azienda agricola di Montefalco è in corso di realizzazione il primo vigneto digitale d’Italia. Questo progetto prevede l’installazione di una serie di sensori che raccolgono e trasmettono centinaia di dati, utili per seguire lo sviluppo della pianta e ottenere prodotti di maggiore qualità e minor impatto ambientale.

Durante il talk, si è parlato anche del passaggio generazionale e della revisione del PNRR, appena approvata dalla Commissione europea. Questa revisione prevede il raddoppio delle risorse destinate al settore agroalimentare del nostro Paese. La dotazione finanziaria passerà da 3,68 a 6,53 miliardi di euro, a cui si aggiungono i fondi del Piano nazionale complementare, pari a 1,2 miliardi, per un totale di circa 8 miliardi di euro. Questo rappresenta il più grande stanziamento economico mai registrato per l’asset primario della nostra Nazione.

L’intervento di Caprai al Wired Next Fest conferma l’impegno di Confagricoltura nella transizione digitale che interessa la nuova generazione di agricoltori. Sottolinea l’importanza di una formazione sempre più qualificata e l’importanza di figure professionali come gli agronomi digitali nel futuro dell’agricoltura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*