Alternativa Popolare lancia campagna elettorale di Enrico Presilla a Foligno

Solidarietà e Superficialità: Il Testimone proiettato a Palazzo Trinci

Alternativa Popolare lancia campagna elettorale di Enrico Presilla a Foligno

La rivoluzione di Alternativa Popolare ha preso il via da Foligno. Stefano Bandecchi, il coordinatore nazionale del partito, ha dato il via alla campagna elettorale del candidato sindaco Enrico Presilla. L’evento, che ha segnato l’inaugurazione della sede cittadina in via Gramsci, ha visto la presenza di importanti figure del partito, tra cui Riccardo Corridore, coordinatore regionale, Cristian Brutti, coordinatore provinciale, e Stefania Filipponi, coordinatore comunale.

Bandecchi è arrivato a Foligno a bordo del camper elettorale, parcheggiato vicino all’ex zuccherificio, un luogo che rappresenta uno dei punti chiave del programma elettorale del partito. Durante l’evento, Presilla ha sottolineato l’importanza del progetto di Alternativa Popolare per Foligno, un progetto a lungo termine che non si limita alle elezioni amministrative ed europee, ma che mira anche alle regionali e oltre.

Presilla ha condiviso i tre motivi principali che lo hanno spinto ad accettare la candidatura. Il primo è di natura ideologica: Alternativa Popolare fa parte della grande famiglia del Partito Popolare Europeo ed è l’erede del popolarismo di De Gasperi e Sturzo. Il secondo motivo è il coraggio: accettare la candidatura è stata una scelta audace. Infine, la disponibilità e la capacità di servire le persone sono state fondamentali. Come ha concluso Presilla, il loro obiettivo non è il potere, ma il servizio.

Bandecchi ha elogiato Presilla come una persona seria e credibile, dotata di coraggio. Ha poi rivolto un appello ai membri di Alternativa Popolare, sottolineando che sono la base del partito e che da Foligno parte la rivoluzione.

Nel frattempo, Presilla continua a incontrare i cittadini e il territorio, un impegno che prosegue da ottobre. Durante un incontro tenutosi a Maceratola, i presenti hanno espresso la sensazione di sentirsi abbandonati. Hanno sollevato vari problemi, tra cui la manutenzione delle strade, la raccolta differenziata e la difficoltà di ottenere risposte rapide dall’amministrazione comunale. Presilla, in collaborazione con Moreno Santegidi, organizzatore dell’incontro, ha assicurato che la campagna di ascolto continuerà.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*