Giro d’Italia, il carnevale di sant’Eraclio presente alla tappa Foligno-Perugia

Giro d'Italia, il carnevale di sant'Eraclio presente alla tappa Foligno-Perugia

Giro d’Italia, il carnevale di sant’Eraclio presente alla tappa Foligno-Perugia

Anche quest’anno il Carnevale dei ragazzi di Sant’Eraclio in occasione della settima tappa del Giro d’Italia Foligno – Perugia non mancherà di offrire agli appassionati delle due ruote le sue originali creazioni allegoriche di cartapesta frutto di un incessante lavoro di volontariato. La Carovana Rosa attraverserà la città della Quintana venerdì 10 maggio. Si tratta di una cronometro individuale di 40,6 chilometri con un dislivello di 400 metri nettamente divisa in due parti.

La prima di circa 32 km pianeggiante che porta ai piedi di Perugia. Si affronta la salita di Casaglia con pendenze importanti (16%) seguita dalla strada sempre in ascesa fino all’arrivo nel capoluogo perugino.

I cartapestai e ferraioli del Carnevale di Sant’Eraclio realizzatori di sogni e costruttori di idee predisporranno lungo il percorso della gara il carro allegorico “Steampunk Fantasy” realizzato dal cantiere “Flash Back” i cui protagonisti sono un grandioso elicottero e il pilota che ha le sembianze di una caldaia. Entrambi catapulteranno la gente nel fantastico mondo dell’epoca vittoriana che inneggia alle conquiste della macchina a vapore. Alle ore 9 di venerdì 10 maggio nell’area riservata alla partenza del Giro d’Italia situata nel parcheggio Plateatico verrà esposta la “Bicicletta Fantasy” realizzata dall’artista Roberto Mosconi un moderno “Archimede Pitagorico” appartenente al Cantiere “Flash Back”.

“Si tratta – dichiara Roberto Mosconi – del primo triciclo elettrico a batterie composto da alcune botti dove si produce il vapore caldo che canalizzato consente ad una grandiosa e pittoresca mongolfiera di librarsi nell’aria. Sulla cima è posizionato un uccello dorato che rappresenta il volo libero”. Un’appendice del carro “Steampunk Fantasy” che ha riscosso curiosità e notevoli apprezzamenti nell’edizione invernale della rassegna. Il Carnevale in questa iniziativa è stato coadiuvato dal Consiglio di Amministrazione della Comunanza Agraria di Sant’Eraclio.

“Ancora una volta la manifestazione carnascialesca di Sant’Eraclio – sottolinea con orgoglio il presidente Fabio Bonifazi – mette a disposizione della città di Foligno la propria genialità, fantasia e maestria artigianale, avendo già in passato collaborato con le manifestazioni I Primi d’Italia e Segni Barocchi”.

1 Commento

  1. Non di una antica città erede della nobile famiglia dei Trinci ma di un paesotto che si diletta con i pupazzi di cartapesta?
    Questa la immagine che si vuole dare in pasto alle telecamere?-
    Consiglio di cambiare il consulente di Pubblicità e marketing.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*