Prosa, venerdì 13 marzo spettacolo “Open day” con Angela Finocchiaro

Contraffazione carabinieri sequestrano oltre duecento capi denunciato ambulante a Foligno

Per la stagione di prosa andrà in scena a Foligno venerdì 13 marzo, alle 21, al Politeama Clarici, lo spettacolo “Open day”, con Angela Finocchiaro. Si tratta di uno spettacolo ironico e ricco di emozioni. L’attrice è uno di quei talenti innati che coniuga tante qualità: è ironica e riflessiva, espressiva, umana. “Open day” è uno spettacolo pensato per il divertimento del pubblico ma non si esaurisce in una semplice risata.

Dietro c’è molto di più. Separati da tempo, entrambi sui cinquanta: una madre e un padre (Bruno Stori) si ritrovano faccia a faccia in un giorno importante: iscrivere la loro unica figlia quattordicenne svogliata, indecisa, ribelle, alla scuola media superiore. La scelta da fare è semplice, e tuttavia estremamente complessa: scuola pubblica o privata? Tradizionale o innovativa? Ed ecco allora che ex moglie e marito si ritrovano tra le mura di un liceo super-tecnologico, alle prese con le formalità relative all’iscrizione. Ma invece del classico modulo cartaceo, viene loro richiesto di realizzare un video, rispondendo ad alcune facili domande.

L’occasione diventa, fotogramma dopo fotogramma, il pretesto per ripassare insieme certi momenti di vita vissuta (alcuni più belli, altri meno), per ostentare una piccola gelosia di fondo mai scacciata del tutto, per discutere sui vari aspetti contorti della società moderna. Si scopre che la donna ha paure e fobie dietro l’angolo, come pure non è tutto oro quello che luccica nella professione di lui.

Insomma, ne esce fuori il ritratto di una normalissima famiglia di oggi, che si dimostra – dietro il velo dell’apparenza – alquanto persa e imbarazzata nel tentativo di districarsi tra le dinamiche di una cultura sociale in continuo mutamento, con costante perdita di valori e di certezze. Autore del testo è Walter Fontana, la regia è di Ruggero Cara. A fare da contorno, una scenografia semplice ma efficace, pulita e moderna proprio come una scuola privata all’avanguardia.

Domande, pensieri, riflessioni e un dubbio che martella la mente: in fondo, sarà meglio essere figli, nonni o genitori? Sono possibili le prenotazioni telefoniche al numero 075 57542222 tutti i giorni feriali dalle 16 alle 19 fino il giorno precedente lo spettacolo e al botteghino del Clarici 0742 352232 dalle 17,30 alle 20 da una settimana prima dello spettacolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*