Ex comandante dei carabinieri di Foligno rinviato a giudizio per falso, peculato e truffa

Ex comandante dei carabinieri di Foligno rinviato a giudizio per falso, peculato e truffa

Ex comandante dei carabinieri di Foligno rinviato a giudizio per falso, peculato e truffa

La Procura della Repubblica di Spoleto ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti dell’ex comandante della Stazione Carabinieri di Foligno, di un brigadiere della medesima Stazione e di un altro soggetto privato. Si tratta del risultato di lunghe e complesse indagini, iniziate nell’ottobre 2022, che hanno portato alla luce una serie di reati commessi dai militari in servizio allo scalo umbro.

In particolare, all’ex comandante della Stazione vengono contestati dodici ipotesi di reato, tra cui la falsificazione del Registro dei beni sottoposti a sequestro e la sottrazione di circa 60 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina in sequestro, la falsificazione di una denuncia-querela per il reato di molestie telefoniche finalizzata ad ottenere l’acquisizione di tabulati telefonici relativi all’utenza d’interesse, la falsificazione di alcuni provvedimenti giudiziari emessi dalla Procura di Spoleto, l’ottenimento di denaro da un privato cittadino in cambio di una promessa di aiuto per la restituzione di un ciclomotore in sequestro. Al medesimo indagato è anche contestato il reato di truffa aggravata posta in essere in danno di altro cittadino straniero, avvalendosi della sua qualità di Comandante della Stazione Carabinieri di Foligno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*