Matteo Bennati padrone in casa alla 60° Coppa San Michele

Matteo Bennati padrone in casa alla 60° Coppa San Michele, a Scappini viene aggiudicato il titolo regionale Juniores

La Coppa San Michele resta a casa grazie a uno strepitoso Matteo Bennati. L’aretino in forza all’Unione Ciclistica Foligno si è imposto nella 60° edizione della classicissima Juniores di Cave grazie a una cavalcata, in parte solitaria, di 25 km, regolando per pochi secondi un plotone capeggiato da Samuele Scappini (Team Fortebraccio), nuovo campione regionale umbro di categoria.


Fonte Ufficio Stampa
Unione Ciclistica Foligno


Solo il vincitore è riuscito a spezzare il filo tattico di una gara, con 136 partenti, rimasta per buona parte bloccata anche a causa del vento, a tratti fortemente contrario alla marcia dei corridori. L’attacco buono è infatti partito, durante la penultima tornata, proprio in una fase di stanca al termine della discesa del GPM di Montepennino, quando Bennati ha forzato la mano avvantaggiandosi in compagnia di Andrea Cristalli (GS Stabbia).

Una mossa che ha messo in scacco il gruppo, presentatosi ai piedi dell’ultima asperità di giornata, sempre verso Montepennino, con un ritardo vicino al minuto. Scalata in cui l’alfiere dell’UC Foligno si è presto disfatto del compagno di avventura, prima di andare a firmare il vero capolavoro di giornata.

Una volta scollinato Matteo Bennati ha infatti saputo resistere al prepotente tentativo di rientro del plotone, nonostante il vento per lo più a sfavore dai -10 in avanti. Il nipote d’arte toscano, lo zio è quel Daniele Bennati CT della nazionale maggiore di ciclismo, ha quindi tagliato il traguardo di Cave in maniera trionfale, con una manciata di secondi di margine sul gruppo, regolato nell’ordine da Samuele Scappini (Team Fortebraccio) e Riccardo Lorello (Regia Congressi Valdarno Seiecom).

Una giornata memorabile quindi per la società del presidente Moreno Petrini, che si è tolto lo sfizio di festeggiare sulle strade di casa il primo successo stagionale della sua formazione Juniores, diretta anche in quest’occasione in modo magistrale dall’ammiraglia dai tecnici Massimiliano Gentili e Sandro Settimi.

Matteo Bennati padrone in casa alla 60° Coppa San Michele

Un successo che fa il paio con quello siglato sul piano organizzativo, certificato non solo da un parterre di partecipanti di tutto rispetto, con la significativa presenza tra gli altri anche della nazionale ucraina di categoria, ma anche dalla calorosa risposta del pubblico a bordo strada. Mai come quest’anno per l’UC Foligno traspare l’orgoglio di aver portato, di concerto con la SC Maria Giuliana Foligno, il Comitato Festeggiamenti e la Pro Loco di Cave, il grande ciclismo sulle strade della Città della Quintana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*