Acquedotto di Bagnara e salvaguardia del Topino, approvazione mozione in consiglio regionale

Acquedotto di Bagnara salvaguardia del Topino approvazione mozione

Acquedotto di Bagnara e salvaguardia del Topino, approvazione mozione in consiglio regionale

“Accogliamo con soddisfazione l’approvazione della mozione presentata oggi dai consiglieri regionali Lega Umbria, Stefano Pastorelli e Paola Fioroni che hanno chiesto alla Giunta di attivarsi per salvaguardare il deflusso minimo vitale del fiume Topino”. Ad affermarlo il referente Lega Foligno Mauro Malaridotto e il capogruppo Lega in consiglio comunale a Foligno Riccardo Polli. La mozione era già stata approvata nel mese di dicembre in consiglio comunale di Foligno con i due firmatari Malaridotto e De Felicis che chiedevano “di attivarsi presso i competenti organi regionali per rendere più efficiente l’acquedotto di Bagnara limitando al massimo le perdite dell’acqua trasportata o per costruire un nuovo acquedotto in sostituzione del vecchio” e garantire una maggiore portata d’acqua per il fiume Topino.


Fonte: Ufficio stampa
Lega Umbria


“Si tratta di un risultato molto importante per la salvaguardia del fiume – spiegano Malaridotto e Polli – perché in estate è soggetto a continui e prolungati periodi di magra, causati anche dal superamento dei limiti stabiliti degli attingimenti per uso civile che vanno ad alimentare il cosiddetto acquedotto di Bagnara che approvvigiona i comuni di Nocera Umbra, Assisi, Perugia, Corciano, Magione e Passignano sul Trasimeno. La questione riguarda quindi non solo la zona di Foligno, ma coinvolge anche altre zone della regione”. Aggiunge Il consigliere Marco De Felicis: “Sono davvero contento che finalmente il tema dell’efficientamento idrico sia diventato una priorità assoluta della nostra regione che, anche se è ricca di acqua, da troppo tempo vede questa risorsa trascurata. Quindi non posso che essere felice di questa inversione di rotta”.

In riposta alle affermazioni del consigliere regionale Fora sulla visibilità data ai consiglieri Lega di Foligno risponde Malaridotto: “Portare le istanze del proprio territorio all’attenzione della Regione non significa assumere visibilità personale, ma dare la giusta attenzione alle problematiche locali. Dopo decenni di immobilismo, siamo contenti di aver riportato sul tavolo del consiglio regionale questa tematica così importante per Foligno”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*