Al via il progetto Divina Foligno

Rete degli attrattori culturali attraverso itinerari culturali e tematici

Al via il progetto Divina Foligno

Al via il progetto Divina Foligno

Sono partiti i lavori per l’installazione di segnaletica turistica nel centro storico di Foligno per la creazione di itinerari culturali e tematici intorno ai beni di interesse storico artistico della città anche attraverso contenuti multimediali, audioguide, app, piattaforme digitali.


Ufficio stampa Comune di Foligno


Il progetto è inserito nell’ambito del programma di Agenda Urbana per un importo di circa 130mila euro. Sono complessivamente 116 le segnaletiche coordinate in corten: pannelli e leggii con supporto braille con la cartografia cittadina, percorsi e punti di interesse, targhe per l’indicazione dei principali monumenti e frecce direzionali posizionate lungo i percorsi turistici. All’interno della rete sono stati censiti e descritti oltre 260 punti di interesse.

Il progetto denominato “Divina Foligno” prende forza dalla identificazione di Foligno come “città dantesca” e prevede 3 itinerari turistici cittadini ispirati alla Divina Commedia (Inferno, Purgatorio, Paradiso) dove ogni percorso è identificato con un personaggio guida che accompagna il turista alla scoperta della città. Oltre al centro storico il progetto vuole favorire la conoscenza di tutto il territorio folignate e dei dintorni prevedendo anche al di fuori delle mura cittadine. Sono state individuate le aree tematiche e geografiche particolarmente significative del territorio come la palude e il parco di Colfiorito, la Valle Umbra e la zona di Sassovivo, Pale, Rasiglia e la Valle del Menotre.

Il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, ha sottolineato che “stiamo lavorando concretamente ad una Foligno città turistica a tutti gli effetti, e in quest’ottica era giusto e doveroso dotare il nostro suggestivo centro storico di un’apposita segnaletica turistica. Grazie a questo intervento andiamo a colmare una lacuna decennale, che finalmente ci consentirà di rimetterci al passo con tutte le altre città dell’Umbria a vocazione turistica, investendo anche su strumenti multimediali. Percorsi che interesseranno anche punti di interesse fuori le mura, coinvolgendo l’intero territorio comunale e le sue eccellenze. Voglio ringraziare per il grande lavoro svolto gli assessori al turismo, Michela Giuliani, e alla cultura, Decio Barili, e tutti gli uffici coinvolti. Oltre ad un’attenta e proficua opera di promozione di Foligno, che sta dando i suoi frutti, occorre anche assicurare ed indirizzare al meglio l’accoglienza dei turisti. Questo progetto è un ulteriore motivo d’orgoglio per tutti i folignati”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*