Una vittoria e tre podi sotto l’albero per i crossisti dell’UC Foligno

 
Chiama o scrivi in redazione


Una vittoria e tre podi sotto l’albero per i crossisti dell’UC Foligno

Una vittoria e tre podi sotto l’albero per i crossisti dell’UC Foligno

 Non si è fermata neanche a Natale l’attività dell’UC Foligno nel ciclocross, con risultati tra l’altro di assoluto spessore. In un weekend per i più di abbuffate a tavola i Falchetti hanno invece fatto indigestioni di podi, giunti in bella quantità sia il giorno della viglia che in quello di Santo Stefano.


Fonte Ufficio Stampa
UC Foligno


Ancora una volta il ruolo di trascinatore del gruppo è stato interpretato da Mattia Proietti Gagliardoni, che il 24 dicembre ha siglato la sua 4° affermazione stagionale a Sant’Egidio alla Vibrata, nel penultimo atto dell’Adriatico Cross Tour. Nessun regalo di Natale agli avversari quindi per l’Allievo di I anno assisano, andato quasi di conserva per ¾ di gara dopo aver seminato nel primo giro il resto della compagnia. Non pago il campione regionale umbro di categoria ha offerto un altro saggio delle sue qualità appena 48 ore dopo al 1° Trofeo Città di Firenze, in una prova, dipanata all’interno del Parco dell’Argingrosso, segnata dal maltempo e dal conseguente terreno pesante. Al netto di una partenza meno efficace della norma e di una necessaria gestione delle energie l’assisano ha saputo impostare un’ottima progressione, chiudendo ad una manciata di secondi dal vincitore Giulio Pavi Degl’Innocenti (Michele Bartoli Academy).

Nel corso del fine-settimana si è meritato però la ribalta pure l’Esordiente Lorenzo Scocciolini, grande protagonista del Ciclocross di Santo Stefano di Montegranaro, manche conclusiva dell’Adriatico Cross Tour. Il folignate classe 2008 ha confermato di essere giunto a questa fase dell’annata con ancora tanta benzina da spendere, centrando una piazza d’onore di tappa che gli è valsa anche il 3° gradino del podio nella graduatoria finale della challenge. Una soddisfazione non da poco per un ragazzo che, pur essendo alle prime armi nella specialità, ha saputo interpretare in crescendo l’intero circuito, fino a condividere stabilmente le posizioni di vertice con due rivali quotati come Stefano Cavalli (Velo Club Cattolica) e Teo Lancioni (Pedale Chiaravallese), nell’ordine primo e secondo della generale. Continuità di rendimento è stato anche il mantra del G6 Samuele Moretti, 5° sia a Sant’Egidio alla Vibrata che a Montegranaro e promosso a pieni voti in questa sua prima annata a tempo pieno nel ciclocross. Le feste continueranno tuttavia ad essere all’insegna del fango fino a Capodanno, con le gare di San Fior del 28 dicembre e di Ferentino del 30 che sanciranno l’epilogo di un 2021 da favola per tutta la società guidata da Moreno Petrini.

Marco Bea – Ufficio Stampa Unione Ciclistica Foligno

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*