I falchetti, Foligno Calcio, fuori casa contro il Rieti, un’altra sfida importante

Seconda giornata di Campionato di serie D girone E

 
Chiama o scrivi in redazione


Foligno, quarta giornata di Campionato, 3 a 0 per il Follonica Gavorrano, niente da fare per i falchetti che hanno subito 3 reti
L’allenatore Francesco Monaco

I falchetti, Foligno Calcio, fuori casa contro il Rieti, un’altra sfida importante

Un’altra sfida attende i biancazzuri, questa volta contro il Rieti fuori casa. L’allenatore Francesco Monaco, soddisfatto del passaggio di turno in Coppa Italia, ha sottolineato il valore dell’avversario, durante la conferenza pre partita, che si è svolta sabato 25 settembre, nella sala stampa “Ermanno Benedetti”.


di Rosaria Parrilla 
Responsabile Ufficio stampa Foligno calcio


“Abbiamo esaminato la partita di mercoledì – ha spiegato mister Monaco,–, sono contento dei gol messi a segno dagli attaccanti, ma ho evidenziato ai ragazzi le imprecisioni commesse durante la prima parte, perché abbiamo lasciato troppo spazio al Tiferno, con dei giocatori molto veloci che ci hanno messo in difficoltà. Nella seconda parte, invece, dopo aver fatto il raddoppio, la squadra si è sciolta, ma dobbiamo stare più attenti, più corti e coprire gli spazi tutti assieme, in certe situazioni ci riusciamo, in altre meno. È chiaro che essendo una nuova squadra, ci vuole un po’ di tempo per ottimizzare il lavoro che si fa durante la settimana”.

Sulla partita con il Rieti, seconda giornata di campionato di serie D girone E, domenica 26 settembre, allo stadio Centro d’Italia “Manlio Scopigno”, alle ore 15, l’allenatore dei falchetti ha sottolineato: “Ho visto due partite di Coppa Italia del Rieti, entrambe giocate fuori casa. È una squadra esperta e conoscendo degli elementi della rosa, che hanno calcato anche i campi di serie C, ci siamo preparati bene. Conosciamo il valore dell’avversario, però mi preoccupo dei nostri calciatori che devono cercare di interpretare la gara in un certo modo”.

L’auspicio di mister Monaco è di portare un risultato positivo. “È una partita importante – ha proseguito –, dobbiamo ripetere i due secondi tempi giocati contro il Montespaccato e il Tiferno, non dobbiamo dare la possibilità all’avversario di fare prestazioni importanti, ma dobbiamo entrare subito concentrati e determinati, per cercare di non subire la squadra avversaria e giocare subito in una certa maniera”.

Per quanto riguarda, infine, la formazione ha concluso: “I ragazzi, anche quelli giovani entrati nel secondo tempo mercoledì mi hanno fatto una buona impressione, ce li ho tutti a disposizione, ho ancora qualche dubbio sulla formazione ma domani scioglierò gli ultimi giocatori”. E sul capitano Maurizio Peluso ha affermato: “Oltre ai gol, ha fatto una buona gara mercoledì e domenica scorsa si è sentita la sua mancanza. Ora può fare la seconda punta, il trequartista, ruolo ideale per le sue caratteristiche e la sua età”.

Ventitre i giocatori convocati per questo match arbitrato da Luca Capriuolo di Bari, con gli assistenti Antonio Caputo di Benevento e Ferdinando Savino di Napoli: Alessio Amadio, Nicolò Antonini, Lorenzo Belli, Marco Bevilacqua, Mattia Bisceglia, Leonardo Bocci, Francesco Bossa, Nicolò Canalicchio, Angelo Chiavazzo, Mario Dell’Orso, Diogo Gil De Oliveira, Filippo Lambertini, Massimiliano Maraolo, Gioele Mincione, Lamin N’Diaye Massouba, Alessandro Oliva, Maurizio Peluso, Adriano Sbarzella, Tommaso Settimi, Christian Tassi, Alessio Turini, Giorgio Valentini e Antonio Vespa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*