Eccellenza umbra, Foligno-Vivialtoteveresansepolcro, termina 3 a 0 per i falchetti

Eccellenza umbra, Foligno-Vivialtoteveresansepolcro, termina 3 a 0 per i falchetti

Eccellenza umbra, Foligno-Vivialtoteveresansepolcro, termina 3 a 0 per i falchetti Domenica 23 settembre 2018, si è disputata la terza gara del campionato di Eccellenza umbra. La partita Foligno-Vivialtoteveresansepolcro svolta allo stadio “Enzo Blasone” di Foligno, è terminata 3-0 in favore del Foligno.

A chi aveva storto la bocca per il pareggio di Ponte San Giovanni il Foligno dà una pronta risposta, travolgendo la ViviAltotevereSansepolcro per 3-0 e aggiudicandosi il big match della terza giornata di Eccellenza. Gli uomini di Armillei, contro una diretta concorrente per la vittoria finale, hanno avuto il pieno controllo del match, gestendo sapientemente la sfera e colpendo in maniera implacabile appena c’è stata la possibilità. Per il Sansepolcro decisamente una giornata no, mentre quella dei bianco-azzurri è davvero una prova di forza importante.

LA CRONACA – Al primo affondo il Foligno trova il gol: a Ventanni arriva un pallone ghiottissimo al limite e di sinistro lo mette dove Giacomo Giorni non può arrivare. È passato poco più di un minuto di gioco e il Foligno è in vantaggio. Gli uomini di Armillei, galvanizzati, sfiorano anche il raddoppio al 15’: azione di Gjinaj sulla sinistra, cross spazzato al limite dove Giacomo Gorini si coordina per una gran botta che manca di pochissimo il bersaglio. Foligno decisamente aggressivo, padrone del campo e del palleggio.

Al 24’ azione prolungata che porta Pagliarini al traversone dalla sinistra, Francioni schiaccia in maniera angolata ma il portiere ospite non ha grossi problemi. Il primo sussulto del Sansepolcro arriva al 25’: pallone di Massai in area per Braccini che, affrontato da due avversari, si accentra e prova la conclusione a giro, facile preda però di Roani. Il match è spigoloso, ma i Falchi hanno qualcosa in più: il tentativo a lato da 30 metri dell’ariete Francioni al 31’ è l’antipasto del raddoppio. Il 2-0 infatti arriva al 35’: va al rilancio Roani e Gjinaj si fa trovare pronto allo scatto, ottimo aggancio e diagonale micidiale.

La reazione biturgense la si registra al 39’: sfera che filtra in area e Arcaleni indirizza il diagonale che Roani sfiora quanto basta per salvare il risultato. Bianco-neri pericolosissimi anche al 44’: azione personale di Valori che dalla sinistra riesce ad entrare in area, tiro beffardo da posizione defilata che supera Roani ma che sbatte sul palo interno, poi la sfera finisce tra le braccia del portiere. Finale di frazione emozionante, insomma, con anche un’occasione per i padroni di casa: palla riconquistata di forza al limite e Gjinaj non ci pensa due volte a tirare appena entrato nei 18 metri, ma coglie solo l’esterno della rete.

Pronti-via alla ripresa e il Foligno va vicino al tris: sponda di Francioni, verticalizzazione di Gjinaj per la proiezione offensiva di Giabbecucci, ma il sinistro rasoterra è respinto da Giacomo Giorni. Risposta ospite all’ 8’: Petterini si incarta nel disimpegno e ne approfitta Valori, che scodella sul primo palo, dove l’incornata del neo entrato D’Urso è parecchio imprecisa. Falchi comunque che non accennano a mollare la presa e con calma e concentrazione fanno girare il pallone, evitando cali di tensione e gestendo in maniera ottimale.

L’obiettivo è chiuderla quanto prima e al 16’ ecco infatti il 3-0: ancora rilancio di Roani, ottimo stop sulla corsia mancina di Ventanni che serve Gjinaj nella prateria per vie centrali.

L’attaccante ha tutto lo spazio e il tempo per prendere la mira e mandare la sfera nell’angolino basso (3-0). La squadra di Bricca, giusto per non ricoprire il ruolo di sparring partner, si rifà viva delle parti di Roani al 27’, ma il portiere esce benissimo su Valori smarcato davanti a lui da un lancio dalla trequarti. Ormai si trotterella per il campo, ma il Foligno potrebbe colpire anche al 36’ e al 45’: Salvucci scaglia un destro da fuori, Giorni respinge poi Zanchi spara alto il tap-in, ma era in fuorigioco; quindi Gjinaj vorrebbe al tripletta ma, pescato bene da Giannò, vede la sua splendida conclusione a giro alta di pochissimo. Fischio finale e meritati applausi sotto la Gradinata.

Queste le dichiarazioni del tecnico Antonio Armillei al termine del match: «È difficile giocare partite del genere ogni domenica, ma anche a Ponte San Giovanni eravamo andati bene per 70’. Già al 16’ del secondo tempo oggi la sfida era chiusa e poi abbiamo gestito bene. Siamo stati bravi a non concedere mai nulla, portando a termine meritatamente. Non cambia niente, siamo alla terza giornata. Questo è un campionato che si deciderà all’ultimo: ci sono almeno tre-quattro squadre al nostro livello, solo che si nascondono. Mercoledì l’andata della semifinale di Coppa? Teniamo molto a questa competizione. Giochiamo a Orvieto, contro una delle migliori del lotto: servirà una prestazione come quella odierna».

FOLIGNO – SANSEPOLCRO 3-0
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Pinsaglia, Zanchi, Petterini, Pagliarini (42’ st Baldoni); Pettinelli, Gia. Gorini, Giabbecucci (26’ st Salvucci); Ventanni (32’ st Ciccioli); Gjinaj (46’ st Federiconi), Francioni (39’ st Giannò).
A disp.: Meniconi, Materazzi, Tempesta, Peluso. All.: Armillei.
VIVIALTOTEVERESANSEPOLCRO (4-2-3-1): G. Giorni; Iavarone, M. Giorni, Giu. Gorini, Beers (1’ st D’Urso); Arcaleni (15’ st Bernardini), Fondi (21’ st Cano); Selvaggi (1’ st Farinelli), Valori, Massai; Braccini.
A disp.: Manzi, Nardi, Bianchini, Lomarini, Bacciarini. All.: Bricca.
ARBITRO: Torreggiani di Civitavecchia (Spena di Perugia – Cardinali di Perugia)
MARCATORI: 2’ pt Ventanni, 35’ pt e 16’ st Gjinaj (F)
NOTE: spettatori 450 circa. Ammoniti: M. Giorni (S), Giu. Gorini (S), Pettinelli (F), Valori (S), Massai (S), Arcaleni (S), Salvucci (F). Angoli: 3-6. Recupero: 1’ pt e 4’ st.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*