Eccellenza, Ducato-Foligno termina 0 a 3 in favore dei Falchetti

Eccellenza, Ducato-Foligno termina 0 a 3 in favore dei Falchetti

FOLIGNO CALCIO SSDARL comunica che in data odierna, domenica 3 febbraio 2019, si è disputata la ventesima gara del campionato di Eccellenza umbra. La partita Ducato-Foligno svolta allo stadio comunale di Spoleto (PG), è terminata 3-0 in favore del Foligno.

Una prestazione robusta e di carattere per il Foligno che sul terreno di gioco di Spoleto, in pessime condizioni, vince una sfida difficile contro una Ducato che si presentava in salute all’appuntamento. Alla fine però i Falchi sono riusciti a scacciare i fantasmi dei due pareggi consecutivi con Sansepolcro e, soprattutto, Pontevalleceppi, con un 3-0 perentorio.

Prima frazione non semplice, poi i ragazzi di Armillei hanno trovato in avvio di ripresa la via della rete e tutto è stato più facile, con i bianco-azzurri che hanno pienamente legittimato il successo. La classifica ora dice che il Foligno è sempre primo, a +3 sul Lama e +8 sullo Spoleto. E domenica al “Blasone” andrà in scena proprio lo scontro diretto con i lamarini…

LA SFIDA – Le condizioni del campo su cui si gioca non facilitano la manovra e la tecnica. Ne scaturisce quindi una partita abbastanza brutta, con tanti palloni buttati avanti.

Il Foligno tenta di prendere in mano il gioco, ma la Ducato risponde con una bella fisicità. I Falchi danno l’assalto in particolare a cavallo della mezz’ora e l’occasione migliore arriva al 26′: angolo di Peluso, Pettinelli ci mette il tacco sul primo palo e Cimarelli alza provvidenzialmente, con la palla che impatta anche la traversa. La Ducato si fa vedere di più in chiusura di frazione: esattamente al 45′ la più nitida occasione spoletina, con Kola che sfonda a sinistra e mette al centro, dove Queglietti impatta di testa, ma il riflesso di Roani è perfetto. Si va al riposo sullo 0-0. La svolta della gara dopo pochi secondi della ripresa: Gjinaj viene steso sulla destra da Raspa; Ventanni pennella la punizione a centro area dove Zanchi brucia tutti e mette dentro (0-1).

La reazione dei padroni di casa è praticamente inesistente (se si eccettua un’ottima uscita di Roani in scivolata su Kola), mentre è il Foligno che mena le danze e colleziona occasioni da rete: Gjinaj (6’), mandato in profondità da Peluso, si allarga troppo e perde l’attimo davanti a Cimarelli; Ventanni (18’) in azione personale entra in area, ma il tiro sul primo palo non centra il bersaglio; al 28’ invece, in contropiede, Peluso allarga verso Gjinaj che spara il diagonale, ma Ferretti salva con un intervento disperato.

Il gol del raddoppio però non tarda ad arrivare: al 30’ prepotente percussione sulla sinistra di Ventanni che si beve Piantoni e mette al centro un pallone rasoterra pericolosissimo, che trova la deviazione di Ferretti per l’autorete del 2-0. Falchi che non accennano a mollare la presa e, anzi, con carattere e vigorìa si mantengono in avanti senza lasciare nulla: al 33’ Giabbecucci ha la porta spalancata, ma sbaglia il sinistro dopo aver ricevuto in mezzo all’area un pallone dal fondo di Pettinelli. È l’antipasto della terza rete, trovata da Fondi di testa al 37’ su punizione scodellata in area da Peluso. Un successo preziosissimo per il morale in attesa di un match che si preannuncia di fuoco domenica prossima con il Lama.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei al termine del match: «Abbiamo vinto una partita molto difficile contro un avversario in forma. Faccio i miei complimenti agli avversari. La nostra è stata una dimostrazione di forza su un campo complicato. Abbiamo trovato l’episodio favorevole che ci ha permesso di sbloccarla. Su terreni di gioco del genere, dove è difficile giostrare a livello tecnico, sono proprio gli episodi a contare. La squadra mi ha dato una bella risposta caratteriale rispetto all’ultima gara con il Pontevalleceppi: volevo rabbia e cattiveria, caratteristiche che oggi ho visto».

DUCATO – FOLIGNO 0-3
DUCATO (4-3-1-2): Cimarelli; De Palma (22′ st Piantoni), Ferretti (38′ st Copponi), Raspa, Pazzogna (21′ st Sbardellati); Quaglietti, Ammenti (37′ st Maggiolini), Pergolesi; Cascianelli; Kola, Tomassoni.
A disp.: Carsetti, Radi, Emili, Toppo, Skana, Maggiolini. All.: Raggi.
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Pinsaglia, Zanchi, Petterini, Pagliarini (35′ st Ciccioli); Pettinelli, Salvucci (38′ st Tempesta), Fondi; Ventanni (32′ st Giabbecucci) Peluso, Gjinaj.
A disp.: Meniconi, Baldoni, Francioni, Poli, Ramilli, Giannò, All.: Armillei.
ARBITRO: Poto di Mestre (assistenti: Dumitru di Gubbio – Buonocore di Gubbio).
MARCATORI: 2′ st Zanchi, 30′ aut. Ferretti, 36′ st Fondi (F).
NOTE: gara giocata allo stadio comunale di Spoleto. Spettatori 400 circa. Ammoniti: Peluso (F), Kola (D), Raspa (D), Salvucci (F). Angoli: 4-7. Recupero: 0′ pt e 4′ st.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*