Campionato Serie D girone E, il Foligno calcio perde per 0 a 2 contro la Pianese

 
Chiama o scrivi in redazione


Campionato Serie D girone E, il Foligno calcio perde per 0 a 2 contro la Pianese

Campionato Serie D girone E, il Foligno calcio perde per 0 a 2 contro la Pianese

Il momento è difficile, senza dubbio. Dopo il ko con lo Scandicci, il Foligno cade ancora al “Blasone”, stavolta al cospetto della Pianese, che passa per 2-0. Falchi falcidiati dalle assenze, in particolare centrocampo: out infatti Fondi, Sanseverino, Giabbecucci e Settimi, con Armillei costretto a ridisegnare completamente la squadra.

Non aiuta nemmeno il fatto che si stiano sommando tanti impegni ravvicinati dopo un lungo stop per il Covid-19. Il Foligno ha fatto quello che ha potuto, lottando, ma di fatto non riuscendo ad essere incisivo. La Pianese dell’ex Arras, pratica e tonica, porta a casa l’intera posta dal “Blasone”

© Protetto da Copyright DMCA

LA SFIDA – L’inizio del Foligno è contratto. La Pianese è molto più sciolta e prende in mano la situazione, creando non pochi grattacapi alla retroguardia bianco-azzurra. La formazione di Pagliuca si fa vedere in maniera molto insidiosa all’11’, quando Candiano, dopo una punizione ribattuta, fa filtrare per lo scatto di Mengali, che libera il diagonale ma trova sulla sua strada il portiere Marricchi, all’esordio dal 1’. Toscani che insistono e tirano ancora al 14’, con Bernardini che al limite lascia partire un sinistro in seguito a un batti e ribatti da corner: Marricchi ci va tranquillo e blocca.

In campo è la Pianese che inizialmente si fa preferire, ma il Foligno finalmente riesce a riorganizzarsi, anche grazie a una nuova disposizione tattica: Armillei passa dal 4-3-1-2 al 4-4-1-1, allargando Broso sulla sinistra per dare maggiore copertura sulle sovrapposizioni di Ambrogio. I Falchi piano piano recuperano spirito e certezze e al 29’ hanno anche la migliore occasione dei primi 45’: lancio con il contagiri di Marianeschi per Zerbo, che in area ha un controllo delizioso tra due avversari e rapidamente calcia di sinistro, trovando però la grande risposta a mano aperta di Wroblewski. Le emozioni in pratica per il primo tempo terminano qui: unico sussulto al 46’ con la Pianese che reclama un rigore per un presunto fallo di Aldrovandi su Mengali. Per il resto lo 0-0 all’intervallo è più che giusto.

L’inizio di ripresa vede nuovamente una Pianese arrembante e il Foligno costretto a difendersi. La pressione toscana frutta il vantaggio al minuto numero 8: Candiano pennella dalla bandierina e Misimovic, in mischia sul primo palo, gira di testa dentro la rete. Per i Falchi è una vera mazzata, perché la Pianese è solida e ben organizzata, fa densità al limite e al Foligno appaiono mancare idee e rapidità di esecuzione. L’unico tentativo di reazione è del 12’, con Zerbo dalla distanza che chiama alla parata Wroblewski. Armillei getta nella mischia anche l’ultimo arrivato, Bardeggia, per trovare l’acuto, ma gli ospiti fanno la gara che devono, di sostanza e pratica, controllando bene e al 35’ trovano anche il raddoppio.

  • L’arbitro Pirriatore, infatti, vede una scorrettezza nell’intervento di Colarieti su Zini in area: l’ex di turno, Davide Arras, di potenza dal dischetto insacca il 2-0.

I Falchi, stanchissimi, non trovano nemmeno il gol della bandiera al 43’, quando Nuti da fuori fa partire la botta di destro, su cui il portiere ospite però vola a deviare in angolo. La Pianese si prende quindi i primi tre punti esterni della stagione, mentre il Foligno, al secondo ko interno di fila, dovrà cercare di ricaricare le energie mentali e fisiche, provando a ripartire dalla sfida di Siena di mercoledì (ore 18.00).

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei al termine del match: «È inutile che ci nascondiamo: è un momento delicato per noi. Posso rimproverare poco alla squadra: soprattutto nel primo tempo abbiamo lottato su ogni pallone e creato l’occasione migliore. A inizio ripresa abbiamo preso gol da palla inattiva e questo ha rotto gli equilibri. A quel punto è stato difficile per noi, che avevamo fuori tutto il centrocampo. Ci abbiamo provato, ma siamo stati confusionari. I ragazzi hanno fatto quello potevano fino alla fine. Siamo in difficoltà: dobbiamo analizzare bene le situazioni ed avere l’intelligenza giusta per venirne fuori. E sono convinto che lo faremo».

FOLIGNO – PIANESE 0-2
FOLIGNO (4-3-1-2): Marricchi; Colarieti (36’ st Betti), Nuti, Aldrovandi, Rossi; Piancatelli (37’ st Dita), Marianeschi, Asllani (23’ st Dondoni); Zerbo; Mancini, Broso (33’ st Bardeggia).
A disp.: Meniconi, Fiki, Currieri, Piermarini, Dell’Orso. All.: Armillei.
PIANESE (4-3-1-2): Wroblewski; Ambrogio, Misimovic, Bernardini, Chinnici; Kondaj, Simeoni, Marino; Candiano (19’ st Islamaj); Arras (42’ st Vai), Mengali (25’ st Zini).
A disp.: Sorzi, Sabatini, Muratore, Folino, Tampwo, Lepri. All.: Pagliuca.
ARBITRO: Pirriatore di Bologna (assistenti: Storgato di Castelfranco Veneto – Roncari di Vicenza).
MARCATORI: 8’ st Misimovic (P), 36’ st rig. Arras (P).
NOTE: gara giocata a porte chiuse. Ammoniti: Colarieti (F), Candiano (P), Aldrovandi (F), Kondaj (P). Angoli: 2-6. Recupero: 2’ pt e 5’ st.

FOLIGNO CALCIO SSDARL comunica che in data odierna, domenica 31 gennaio 2021, si è disputata la quattordicesima gara del campionato di Serie D (girone E) 2020/21. La partita Foligno-Pianese, svolta allo stadio “Enzo Blasone” di Foligno (PG), è terminata 2-0 in favore della Pianese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*