Sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini: “Gli occhi lucidi di chi ha trovato il lavoro”

Penso ai tanti lavoratori autonomi, al cosiddetto "popolo delle partite iva"

Sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini: “Gli occhi lucidi di chi ha trovato il lavoro”


Nei giorni scorsi ho avuto il piacere di inaugurare un nuovo megastore a Foligno, ed ho guardato negli occhi i giovani che lì hanno trovato lavoro: alcuni di loro li avevano lucidi di commozione e brillanti di speranza. Con questa immagine, che mi è rimasta impressa nel cuore e nella mente, voglio augurare a tutti una buona Festa del Lavoro. Ho voluto incontrare tutti i nuovi assunti al Comune di Foligno per dargli il benvenuto e augurargli buon lavoro: il loro ruolo, quello dei dipendenti pubblici, è particolarmente importante. Sono cittadini al servizio di altri cittadini, e sono l’interfaccia delle istituzioni.


Penso ai nuovi assunti nelle nostre ex Ogr ed altri che finalmente ne verranno; così come ai tanti operatori dell’accoglienza e della ristorazione che stanno tornando a riempire le loro attività. È un Primo Maggio come festa di un lavoro che riparte, anche a Foligno, considerata da sempre una città del lavoro. Credo sia ancora giusto e doveroso, ringraziare di nuovo, innanzitutto, i lavoratori della sanità, delle forze dell’ordine, dei servizi essenziali, così come dei negozi rimasti sempre aperti e di tutti coloro che non si sono mai fermati, anche coi rischi legati dall’esposizione a contatti con altre persone.



Penso ai tanti lavoratori autonomi, al cosiddetto “popolo delle partite iva“, agli imprenditori ed ai liberi professionisti, per troppo tempo ingiustamente e ideologicamente considerati come una sorta di lavoratori di serie B ma che invece, hanno pagato come tutti, se non per certi aspetti ancor di più, le conseguenze della crisi. E c’è poi c’è chi lotta per entrare nel mondo del lavoro, per non uscirne o per rientrare: a loro, chi amministra la cosa pubblica, deve stare ancora più vicino, in sinergia con le altre realtà del settore e tutte le istituzioni.


 Come Amministrazione, secondo le nostre competenze, abbiamo subito cercato e sempre cercheremo di fare il possibile per sostenere il Mondo del Lavoro, garantendo assistenza sociale da un lato e costruendo sviluppo dall’altro. Credo che il modo migliore per celebrare la Festa dei Lavoratori sia proprio continuare a impegnarci per la ripresa del lavoro nel nostro territorio, abbiamo occasioni storiche e progetti concreti per farlo./Stefano Zuccarini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*