Coronavirus, le misure preventive della Caritas di Foligno

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, le misure preventive della Caritas di Foligno

Diramate disposizioni ad hoc per la gestione dei servizi che l’Ufficio pastorale della Diocesi garantisce quotidianamente alla comunità 
In virtù dell’emergenza Coronavirus che sta interessando ormai da diversi giorni l’Italia, anche se in questo momento il rischio di contagio non sembra riguardare l’Umbria, la Caritas Diocesana di Foligno diretta da Mauro Masciotti ha deciso di mettere a punto tutta una serie di misure preventive. Come detto, si tratta di disposizioni a puro titolo precauzionale che interesseranno i servizi che quotidianamente l’Ufficio pastorale della Diocesi garantisce alla comunità di riferimento.
A cominciare dalle attività di doposcuola e di animazione da parte della Compagnia della Carità che rimarranno sospese fino a nuovo ordine. Chiuso anche il centro di ascolto, all’interno del quale si terranno solo colloqui strettamente necessari e solo dopo aver fissato un appuntamento telefonico con gli operatori Caritas.
Sospesa temporaneamente la distribuzione di vestiario, mentre per quanto riguarda la mensa sono previste delle restrizioni: l’accesso sarà concesso solo a chi non ha un’abitazione, in tutti gli altri casi verrà predisposta la fornitura di pasti in porzioni singole e da asporto. Infine, il capitolo immigrazione. Su questo fronte l’indicazione è di effettuare i colloqui nelle singole abitazioni. Le disposizioni adottate all’interno della Caritas diocesana di Foligno si protrarranno fino a nuova comunicazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*