Salvini fa gli auguri a Zuccarini e annuncia suo arrivo a Foligno

Salvini fa gli auguri a Zuccarini e annuncia suo arrivo a Foligno

Lorella Gervasi, candidata consigliere comunale per Lega, al comune di Bastia Umbra, ieri è andata al Ministero degli Interni e al suo ritorno ha portato un video registrato insieme a Matteo Salvini. Nel file si vede il ministro Salvini, con Lorella Gervasi, fare gli auguri di pronta guarigione a Stefano Zuccarini, candidato a sindaco di Foligno.

“La vicinanza di Salvini al Candidato Sindaco della Lega Stefano Zuccarini. È stato lui a voler inviare questo saluto al candidato sindaco e alla città di Foligno dopo aver appreso dell’incidente in cui è stato coinvolto Stefano”. E’ quanto scrive Gervasi sulla sua pagina Facebook.

Stefano Zuccarini ha ripubblicato il video sul social scrivendo: “Ieri Matteo Salvini mi ha voluto fare i suoi auguri personali preannunciando il suo imminente arrivo a Foligno. Questo gesto è il chiaro segno della vicinanza del Ministro Salvini, oltre che a me in qualità di candidato sindaco, a tutta la città di Foligno ed ai militanti Lega folignati che insieme a me hanno accolto la notizia con grande gioia”.

«Grazie, non me l’aspettavo tutta questa attenzione dalla stampa – scrive Lorella Gervasi -. Io sono stata a Roma perché avevo un incontro con il ministro Matteo Salvini. Durante la mattinata gli ho semplicemente detto che il candidato sindaco di Foligno Stefano (Zuccarini ndr) era caduto e si era fatto molto male. Lui si è mostrato subito molto addolorato e interessato. Dopodiché gli ho semplicemente detto che sarebbe stato bello se lui gli avessi mandato un saluto. Per mia grande sorpresa mi ha detto subito “facciamolo” e così è nato questo video con grande spontaneità e semplicità».

“Inoltre Matteo – aggiunge Lorella Gervasi (che è candidata a Bastia Umbra) – si è mostrato anche molto addolorato per questo fatto. Matteo è una persona molto sensibile, attento verso gli altri. Appena c’è qualche problema lui trova sempre il modo per prendersi cura di chi gli sta intorno. Mentre ero a Roma e aspettavamo che Matteo uscisse dal Senato, dopo l’approvazione della Legge sulla legittima difesa, ho girato un video seguendolo insieme al suo staff a piedi. La gente lo fermava in continuazione, lo chiamava, e non solo gli italiani, ma anche gli stranieri”.

Da quanto racconta sembra proprio che il “Capitano” fosse molto addolorato per quanto accaduto a Stefano Zuccarini. «Matteo – continua Lorella Gervasi – è una persona che ascolta, generoso, attento verso gli altri con estrema semplicità e trasparenza. Si percepisce subito, a pelle, che prende molto a cuore il suo incarico che porta avanti con passione, con instancabile dedizione, schiettezza ed estrema correttezza.

Valerio Mancini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
11 + 15 =