Foligno, M5S: “Per la maggioranza sono più importanti i simboli che i finanziamenti”

 
Chiama o scrivi in redazione


Salta l’approvazione del Bilancio di Previsione 2016 e non solo

Foligno, M5S: “Per la maggioranza sono più importanti i simboli che i finanziamenti”

I consiglieri del Movimento 5 Stelle, David Fantauzzi e Rosangela Marotta, sono intervenuti con una nota sull’andamento del Consiglio comunale di giovedì 29 aprile. Ecco il testo: “Il gruppo del Movimento 5 Stelle Foligno ad inizio della seduta di Consiglio, ha presentato una mozione di forte interesse cittadino, soprattutto in questo periodo di ristrettezze finanziare. Sappiamo che il 4 giugno 2021 sarà il termine per accedere ai contributi 2021-2023 destinati a finanziare investimenti in progetti di “rigenerazione urbana”, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento qualitativo del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale. Chiariamo che si parla della possibilità di attivare fondi messi a disposizione dal Governo Conte 2, che, per quanto riguarda il Comune di Foligno possono arrivare a 340.000 euro.

Per accedere a queste risorse i Comuni devono  presentare progetti di rigenerazione urbana, promuovendo lo zero consumo di suolo e la riqualificazione di aree degradate o la mobilità sostenibile a beneficio della comunità. Per questo motivo abbiamo pensato di presentare una mozione urgente affinché fosse coinvolto il Consiglio comunale, gli uffici comunali e gli attori sociali ed economici del nostro territorio, avviando un percorso per ascoltare e progettare insieme la città. Rigenerare, infatti, non deve solo favorire la trasformazione fisico-spaziale del territorio, ma deve contribuire anche al miglioramento del contesto sociale e ambientale, dunque non occorre solo il coinvolgimento degli attori dell’edilizia, ma anche di tutte le componenti sociali, come quelle di tipo associativo.

Abbiamo chiesto di dare subito mandato agli uffici per espletare le procedure per partecipare a tale bando di rigenerazione urbana e a promuovere, informare e coinvolgere i cittadini e parti sociali, mettendo loro a disposizione le informazioni necessarie al fine di comprendere e conoscere la rigenerazione urbana. Risultato: la maggioranza boccia l’urgenza, rimandando la discussione della nostra proposta al prossimo Consiglio, il quale sarà inevitabilmente molto vicino alla scadenza della presentazione dei progetti. Così il Consiglio Comunale si è occupato per quasi tutto il tempo di cittadinanze onorarie.

Comprendiamo e condividiamo la volontà di assegnare riconoscimenti a persone o enti che si sono distinti nella nostra città, tuttavia crediamo che le urgenze siano altre in un momento difficile come quello che stiamo vivendo e che sta mettendo a rischio la sopravvivenza economica di tante realtà imprenditoriali del nostro territorio. E quando lo abbiamo fatto notare con forza, ci siamo sentiti rispondere che “a volte sono più importanti i simboli che i finanziamenti”. Il pensiero di una maggioranza che preferisce occuparsi del passato per mancanza di idee per il presente. Noi la pensiamo diversamente e continueremo a proporre azioni concrete per Foligno”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*