Assenza Vision, parco scienza da Recovery Fund è un errore grave

Il progetto di Vision – spiega Bori – è un esempio di grande valore

Assenza Vision, parco scienza da Recovery Fund è un errore grave

Assenza Vision, parco scienza da Recovery Fund è un errore grave

“L’assenza di ‘Vision – Parco della scienza’ di Foligno dai progetti del Recovery Fund è un errore grave, che la comunità folignate, che rappresenta la terza città dell’Umbria, pagherà a lungo”. Così il capogruppo del Partito democratico all’Assemblea legislativa, Tommaso Bori, commentando “l’esclusione del progetto del Parco della scienza dal Piano per il Recovery Fund presentato dalla Regione al Governo”.

“Il progetto di Vision – spiega Bori – è un esempio di grande valore, finanziato da un bando del ministero dell’Istruzione e realizzato da 22 scienziati di fama internazionale. Un progetto fatto di laboratori e nuovi spazi che diventeranno un’attrazione a livello nazionale. Il centro Italia infatti non dispone di una realtà simile e la struttura servirebbe anche per rinnovare un’area in degrado da quasi quarant’anni, valorizzando il centro storico e l’Umbria intera”.

“L’assenza del Parco della Scienza dal piano per il Recovery fund della Regione Umbria – prosegue Tommaso Bori – è l’emblema di un metodo sbagliato che ha caratterizzato la redazione di questo importantissimo piano. Un documento dal quale doveva passare il rilancio dell’Umbria per i prossimi anni e che invece, a quanto pare, privilegia alcune aree piuttosto che altre, non assegnando, se non in maniera residuale, interventi qualificanti ad aree come il Folignate e lo Spoletino, un’area che supera i 100mila abitanti e che non otterrà alcun beneficio da queste risorse”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*