Violento e cattivo, Polizia arresta uomo per aggressione convivente

LA DONNA LO HA DENUNCIATO, E' ACCADUTO A FOLIGNO

Ricercato, rintracciato ed arrestato dalla polizia in centro a Foligno

Violento e cattivo, Polizia arresta uomo per aggressione convivente

FOLIGNO – Aggredisce  una donna, Nella tarda serata del 24.05.2017, Agenti della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Foligno, diretti dal vice questore aggiunto Bruno Antonini, sono intervenuti in una via del centro cittadino a seguito della segnalazione di un’aggressione in danno di una donna.

Nella via gli Agenti hanno trovato un uomo che gridava frasi minacciose in direzione di un’abitazione, all’interno della quale, come poi scoperto, aveva trovavo fortunoso rifugio la vittima, una donna quarantenne con prole.

Dalla ricostruzione dei fatti, avvenuta non solo con le attestazioni dirette della donna ma anche grazie alle dichiarazioni di alcuni testimoni, è emerso l’atteggiamento aggressivo e vessatorio dell’uomo nei confronti, suo convivente: poche ore prima la vittima aveva finalmente trovato il coraggio di allontanarsi dal suo persecutore lasciando il domicilio  per andare a stabilirsi da una persona di sua fiducia. Il compagno però non si è dato per vinto ed è venuto a conoscenza dell’ubicazione del rifugio, dove si è quindi celermente recato per cercare di “riunire la famiglia a tutti i costi”.

Il comportamento minaccioso e violento è continuato anche alla presenza degli Agenti, che sono stati costretti a precettare fisicamente l’uomo, che è stato quindi condotto al Commissariato di P.S., dove è stato possibile procedere ad una sua completa identificazione. A suo carico sono emerse alcune precedenti segnalazioni per reati commessi nei confronti di persone con lui conviventi.

Valutata la situazione, contattato il PM di turno della Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Spoleto, gli Agenti hanno quindi proceduto all’arresto di P.F. quarantenne residente nel folignate, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Questa mattina, nelle aule del Tribunale di Spoleto, si è svolto il rito di convalida dell’arresto, a seguito del quale il giudice ha disposto nei confronti di P.F. la misura degli arresti domiciliari.

La vittima, che ha formalizzato denuncia per quanto accadutole, ha per il momento deciso di stabilirsi in una struttura da lei scelta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*