Inaugurato a Sant’Eraclio l’anno accademico 2018 dell’UniAuser

La serata si è conclusa con una performance musicale del quartetto canoro - strumentale

 
Chiama o scrivi in redazione


Inaugurato a Sant’Eraclio l'anno accademico 2018 dell'UniAuser

Inaugurato a Sant’Eraclio l’anno accademico 2018 dell’UniAuser

di Andrea Piermarini
FOLIGNO –“Siamo da 14 anni nei quartieri di Sant’Eraclio e Sportella Marini e contribuiamo con le nostre lezioni ad incrementare sia la formazione culturale che la socializzazione.Il nostro slogan ènon tutto ma un po’ di tutto”. Cosi ha esordito il vice presidente regionale Auser Fausto Tucci durante la cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico 2018 della Libera Università Popolare svoltasigiovedì 11 gennaio nel Centro Giovani dell’Unita Pastorale “Sant’Eraclio – Cancellara” in Piazza Fratti. Gli attuali referenti della realtà associativa dal notevole spessore qualitativo che si è consolidata sui territori, sono Enrico Romagnoli, Ugo Lucidi oltre a Fausto Tucci.

Tutti e tre puntano ad innovare e sviluppare la felice intuizione del fondatore Sandro Tommasi. I 18 incontri spalmati tra il mese di gennaio e maggio 2018, si terranno ogni martedì alle ore 17 in via Raffaello Sanzio presso la sede dell’ex Circoscrizione n.4 di Sportella Marini e ogni giovedì a Sant’Eraclio alle ore 17 presso il Centro Giovani. La lezione d’esordio spetterà al professor Mario Timio il 18 gennaio con “Il generale Gonzaga del Vodice un eroe nella storia della caserma di Foligno”.

Questi sono solo alcuni, dei numerosi appuntamenti previsti nell’arco dell’anno.Roberto Testa e il professore Gianni Sante Piermarini illustrerannola “Storia di S.Eraclio” il primo febbraio. Anna Rita Bucchi affronterà il 15 marzo il tema della “Sicurezza stradale a che punto siamo?”

Il 19 aprile Novella Lepri fornirà indicazioni su “Come mantenere una buona memoria”Luciana Censi concluderà l’anno accademico il 24 maggio con l’incontro su “Verde Smeraldo lettura tratta da “La Tirannia della Memoria” Nel portare il saluto dell’Amministrazione comunale l’assessore ai servizi sociali Maura Franquillo ha posto l’accentosu tale iniziative che sono sostenute dal Comune, dalla Regione Umbria e dallo Stato, dichiarando che “sono essenziali e proficueperché stimolano la conoscenza, consentono un invecchiamento attivo e favoriscono il benessere delle persone di una certa età, di cui bisogna avere profondo rispetto per i valori che incarnano e per l’esperienza acquisita, datramandare alle nuove generazioni”

Il parroco don Luigi Filippucci rivolgendosi agli universitari ha affermato che “voi siete la luce che orienta e investitefruttuosamente nella moneta preziosa della cultura” Il presidente regionale Auser Enrico Sciamanna nell’evidenziare che nelle sedi di Sportella Marini e Sant’Eraclio trasuda il senso dicomunità, ha fatto notare che l’Uniauser–Risorsanziani favorisce una maggiorequalità della vita.

Ha inoltre ricordato ai soci presenti, l’appuntamento con l’opera lirica la Tosca al Teatro Regio di Parma il 27 e il 28 aprile. La serata si è conclusa con una performance musicale del quartetto canoro – strumentale composto daPiero Giuliani, Francesco Mariucci, Silvio Menicacci, Rosanna Romagnoli e con un successivo momentoconviviale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*