Trevi, il sindaco Sperandio scrive agli oleari premiati

 
Chiama o scrivi in redazione


Nonostante la difficile stagione olearia, l’oro verde trevano miete successi e raccoglie prestigiosi riconoscimenti nelle maggiori manifestazioni di settore, riservando alla “Capitale dell’olio” un posto di assoluto.

© Protetto da Copyright DMCA

Dopo la rilevante presenza di ben tre aziende olearie trevane nella Premium List per Expo 2015 dell’Ercole Olivario (l’azienda agricola Ciarletti di Manciano, la Società agricola Mascio di Trevi e la Società agricola Trevi il Frantoio di Matigge), arriva l’ambito Sol d’Oro per l’Azienda della Famiglia Gaudenzi di Bovara per l’olio “Quinta Luna”. “E’ la prima volta che un’azienda umbra si aggiudica questo prestigioso premio internazionale, spiega l’assessore alle attività produttive Gianluca Tribolati, un motivo di orgoglio per Trevi e per l’intera regione.”

Esprimono soddisfazione il sindaco Bernardino Sperandio e la giunta cittadina per la capacità delle aziende locali di produrre eccellenza olearia in grado di veicolare la promozione della città in circuiti turistici ed enogastronomici di rilievo internazionale.

“In quello che è stato da molti definito l’annus horribilis per l’olivicoltura italiana, caratterizzato da un andamento stagionale anomalo e problematico, è scritto nella missiva di congratulazioni inviata dall’amministrazione comunale, è significativo che proprio a Trevi siano giunti autorevoli riconoscimenti a testimonianza della capacità di lavorare bene e di prevenire i problemi grazie all’esperienza maturata e alla ferrea volontà di produrre extra vergine di grande qualità.”

Per questi produttori, nell’ambito della manifestazione Pic&Nic a Trevi del 25 e 26 aprile p.v., il comune di Trevi promuove l’iniziativa #TreviproduceEccellenza, un omaggio agli oleari che rendono onore alla città.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*