Terremoto in Nepal: l’appello della rete Caritas

È appello alla solidarietà anche a Foligno a seguito dei movimenti tellurici che hanno sconvolto, lo scorso 25 aprile, il territorio nepalese causando oltre 4000 morti. Una cifra – ha commentato a caldo il direttore di Caritas Nepal, padre Pius Perumana – mitigata dall’ora diurna in cui è occorso il sisma.

Tempestiva la mobilitazione della rete Caritas che sin da subito si è prodigata nell’aiuto agli sfollati: tra gli altri, 10.000 tende e 3000 teloni, senza contare la messa a punto di un servizio di sostegno psicologico alle famiglie colpite. Mobilitazione e vicinanza sono le parole espresse anche dalla Caritas Diocesana di Foligno che, raccogliendo l’input di Caritas Italiana, intende offrire pacchetti solidali a misura di portafoglio per chiunque voglia contribuire al sostegno del paese asiatico.

“Con un’offerta di 10 euro – ha ricordato il Direttore della Caritas folignate – è possibile assicurare acqua per 7 giorni per un nucleo famigliare nepalese. Sempre con la stessa cifra si può regalare una tenda per ospitare tre famiglie o finanziare l’acquisto – sufficiente per sfamare una famiglia per una mensilità – di 30 kg di riso”. Più importante è invece il pacchetto di 25 euro con il quale – si assicura – si possono fornire alimenti essiccati per una famiglia per un periodo di 30 giorni.

Due sono le modalità di donazione esperibili dai potenziali donatori: versando l’offerta presso la Casa della Carità (dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 13 presso la sede della Caritas Diocesana di Foligno sita in piazza San Giacomo 11) o a mezzo bonifico. Per chi predilige lo strumento bancario è possibile fare riferimento al C/C intestato a CARITAS DIOCESANA FOLIGNO presso le CASSE DI RISPARMIO DELL’UMBRIA, IBAN IT 04 T 06315 21700 0000000 49982 con causale “Terremoto in Nepal”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*