Scafali, completata la nuova scuola dell’infanzia in quattro mesi

Scafali, completata la nuova scuola dell'infanzia in quattro mesi

Scafali, completata la nuova scuola dell’infanzia in quattro mesi. In 4 mesi è stata completata la struttura della scuola dell’infanzia Scafali-Corvia. In questi giorni è in corso la sistemazione esterna con l’installazione dei giochi e la messa a dimora di nuove alberature per preparare al meglio l’avvio scolastico previsto per il prossimo 12 settembre.

Lo rendono noto il sindaco Nando Mismetti e l’assessore ai lavori pubblici, Graziano Angeli. “Quello che ha saputo realizzare il Comune di Foligno è un vero e proprio capolavoro – affermano in una nota – con un intervento di circa 600mila euro, realizzato con risorse interamente comunali, che ha permesso di costruire la prima scuola umbra con la tecnologia dei pannelli portanti X-Lam che garantiscono la massima sicurezza in caso di eventi sismici, un isolamento termico ad altissime prestazioni e un confort abitativo senza pari.

LEGGI ANCHE: Entro l’anno apriranno due nuove farmacie a Foligno

E’ un percorso amministrativo iniziato con l’approvazione dello studio di fattibilità in Consiglio comunale il 29/06/2017, la fase di progettazione e la successiva gara d’appalto che hanno portato la consegna del cantiere alla ditta lo scorso 28 febbraio e l’inizio degli scavi il 26 marzo. La gara d’appalto è stata aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, attribuendo quindi un maggior punteggio alle offerte che prevedevano migliori soluzioni tecniche e non sul massimo ribasso.

Si tratta di un modo di concepire le opere pubbliche che sta portando risultati importanti alla città di Foligno come già accaduto con la palestra di Sterpete, che ha suscitato l’interesse delle più importanti riviste nazionali del settore. Rivolgiamo un plauso alla struttura dell’area lavori pubblici guidata dal dirigente Francesco Castellani e alla ditta appaltatrice “COST. CAM srl” che ha dimostrato un’organizzazione di cantiere eccellente.

E’ un’opera pubblica che ha messo in evidenza tutta una filiera che ha lavorato in maniera impeccabile: la buona politica capace di fare scelte proiettate nel futuro, dipendenti pubblici straordinari che hanno fatto molto di più del proprio dovere, progettista strutturale e impresa di grandissima professionalità. Questo è il “modello Foligno”, questo è soltanto l’inizio di un percorso che sta proiettando la nostra città nel futuro”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*