Salari alla Vus a Foligno, giudizio negativo sulla riconferma

Salari alla Vus a Foligno, giudizio negativo sulla riconferma
Elisabetta Piccolotti (Sel)

da Elisabetta Piccolotti (Capogruppo Sinistra Ecologia e Libertà, Comune di Foligno)
Salari alla Vus a Foligno, giudizio negativo sulla riconferma.Sinistra Ecologia e Libertà, come già altri esponenti della sinistra folignate con cui ci troviamo d’accordo, esprime il suo giudizio negativo sulla scelta del Sindaco Mismetti di riconfermare per altri 3 anni i vertici della Vus. Siamo di fronte ad una scelta che non garantisce né una progettualità innovativa e né il cambiamento nella gestione quotidiana dell’azienda tante volte auspicato dai cittadini e dal Consiglio Comunale. I consiglieri comunali di sinistra, sia di maggioranza che di opposizione, durante l’ultima seduta sul bilancio avevano avanzato numerose proposte e sollecitazioni: tra queste l’istituzione della tariffa puntuale ‘chi più inquina più paga’ utile a premiare i comportamenti virtuosi di tanti folignati, l’ampliamento della raccolta a domicilio dell’umido, la creazione di una ricicleria e di altre buone pratiche volte al riuso dei materiali consegnati all’isola ecologica.

Di tutto ciò non c’è alcuna traccia nelle dichiarazioni rilasciate dal Presidente Maurizio Salari nel giorno della sua riconferma; infatti, parlando del prossimo triennio, non ha fatto cenno a nessuna concreta progettualità per il futuro, ma solo alla semplice prosecuzione di quanto già stabilito negli anni passati. A questo si aggiunga che gli attuali vertici di Vus nulla stanno facendo sulla tutela delle condizioni di lavoro di coloro che sono impiegati nei servizi esternalizzati. E non si ha notizia nemmeno delle tanto necessarie misure per portare maggiore controllo e trasparenza dentro l”azienda e nella gestione dei servizi appaltati.

La riconferma senza discussione dei vertici è l’ennesimo brutto segnale: quando si tratta di Vus da sempre il Sindaco Mismetti smentisce le sue stesse dichiarazioni, preoccupandosi più degli interessi politici di alcune componenti del Pd che di produrre innovazione.

Naturalmente non resteremo a guardare: nella seduta dell’8 settembre il Consiglio Comunale discuterà una mozione presentata da Sel che propone di istituire un ufficio di controllo sui servizi esternalizzati dell’Ente e sul rispetto dei capitolati di gara da parte delle ditte aggiudicatrici, oltre all’inserimento in tutti i bandi di gara della clausola di salvaguardia dei lavoratori nel cambio appalto. Ci auguriamo che venga approvata, perché sarebbe un enorme passo avanti.

A questo si aggiunga che insieme a tutta la sinistra folignate faremo ogni sforzo affinché il nuovo soggetto politico su cui si lavora a livello nazionale nasca dalla ricerca di soluzioni innovative ai problemi concreti del paese e della città: per questo in autunno costruiremo un percorso di partecipazione aperto alla cittadinanza e misureremo la reale volontà di questa maggioranza di uscire dalla palude mettendo – come abbiamo sempre fatto – le nostre proposte a disposizione della città tutta.

Salari alla Vus

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*