Ruba portafoglio a camionista, i fatti prima dell’inseguimento a Borroni

Ruba portafoglio a camionista, i fatti prima dell'inseguimento a Borroni

Ruba portafoglio a camionista, i fatti prima dell’inseguimento a Borroni

Non è passata inosservata la vicenda di ieri in via Damiano Chiesa a Borroni. Tanta paura tra la gente nel vedere un’auto dei carabinieri inseguire una Opel Corsa di colore nero. Un vero e proprio inseguimento da film. Residenti che hanno rischiato di essere investiti, come ha scritto una mamma su Facebook: «So solo che ho rischiato la vita io e mia figlia».  Sì, perché in quella via le abitazioni danno direttamente sulla strada, non c’è un marciapiede che possa mettere in sicurezza le persone. Ed ecco che qualcuno ha detto di aver rischiato, solo questioni di secondi e poteva accadere la tragedia.

Ma tornando all’inseguimento. Il tutto è nato a causa di un furto avvenuto nel territorio di di Montefalco. Un uomo – scrive il Corriere dell’Umbria – avrebbe rubato un portafoglio all’autista di un camion. I carabinieri lo hanno colto in flagranza di reato, ma si è dato subito alla fuga con l’auto con dentro un’altra persona. Una lunga fuga tra Torre di Montefalco e Borroni. Il tutto sarebbe cominciato intorno alle 14. Durante l’inseguimento una delle due auto è stata speronata. I malviventi sono riusciti a fuggire e ora i militari li stanno ancora cercando, così come l’auto scura, che, dopo accertamenti, pare sia stata rubata. Si tratterebbe di individui di etnia rom, ma i carabinieri mantengono stretto riserbo.

Le indagini sono in corso e i militari della compagnia di Foligno di Angelo Zizzi indagano con il comando provinciale di Perugia, al seguito del colonnello Giovanni Fabi. Su Facebook si è scatenato un dibattito. Nessuna sparatoria, o colpi d’arma da fuoco. Fonti ufficiali hanno smentito quanto scrivono alcune persone sui social.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*