Quintana di Foligno, rione Contrastanga non dimentica le radici

Quintana, rione Contrastanga non dimentica le radici

Quintana di Foligno, rione Contrastanga non dimentica le radici

Una giornata che rimarrà nella storia del Contrastanga. Il rione di via Piermarini si appresta ad intitolare quattro luoghi ad altrettante figure che hanno rappresentato e rappresentano ancora oggi un pezzo fondamentale della vita gialloblu.

L’appuntamento è per domenica 13 gennaio, quando il neo priore Carlo Mattioli e l’intero consiglio rionale, si ritroveranno insieme al resto del popolo di via Piermarini per intitolare la Sala del Consiglio ad Anita Chiucchi, le stanze della Sartoria a Paolo Pacini, la scuderia a Francesco Pacini e la stanza dei popolani e tamburini ad Alessandro Fugazza.

Quattro nomi impressi nella memoria di chi ha condiviso con loro un pezzo di vita quintanara e che ora rimarranno per sempre incisi sui muri degli spazi che scandiscono la vita rionale. La Sala del Consiglio si arricchirà inoltre delle fotografie di tutti i priori contrastanghini dell’“era moderna”.

Oltre a quella di Anita Chiucchi, l’elegante e sfarzosa stanza che ospita i palii, ora accoglierà anche le immagini di Luciano Giusepponi, Guido Bacino, Daniele Mantucci, Maurizio Metelli e Francesco Felicioni. Dominante sarà la figura di “nonna Anita”, colei che dal 1954 agli anni Settanta riuscì ad imprimere il famoso “stile Contrastanga”, che ha da sempre reso il rione un esempio in tema di eleganza e comportamento.

Più attuali le figure del fratelli Pacini. Francesco è stato tra i pionieri delle scuderie rionali. Esperto e grande amante dei cavalli, Francesco Pacini è stato un modello non solo per il Contrastanga, ma anche per i responsabili degli altri rioni. Colonna portante della sartoria gialloblu suo fratello Paolo, a cui spettava il compito di presentare alla città tutta la fierezza del Contrastanga durante il corteo storico per le vie e per le piazze di Foligno.

Il popolo di via Piermarini non dimentica nemmeno Alessandro Fugazza. Scomparso troppo presto, non c’è Quintana dove l’indimenticato capo tamburino non venga ricordato dai suoi successori. Alla cerimonia parteciperanno i familiari delle quattro figure a cui saranno intitolate le stanze.

Con loro ci saranno anche il presidente dell’Ente Giostra Quintana Domenico Metelli ed il vicesindaco del Comune di Foligno, Rita Barbetti. “Non dobbiamo mai dimenticarci da dove veniamo – commenta il priore Carlo Mattioli, presentando l’evento -. Se oggi siamo quello che siamo, é grazie a persone capaci di imprimere un segno inconfondibile nella storia del Contrastanga”.

Terminata la cerimonia, il rione si ritroverà per un pranzo in taverna, al quale seguirà il primo degli incontri dal titolo “A pranzo con la Storia”: alcuni rionali storici racconteranno ai più giovani le gesta e la storia della storica “priora” Anita Chiucchi. Appuntamento dunque per domenica 13 dicembre alle ore 12, quando nella sede rionale di via Piermarini si svolgerà la cerimonia d’intitolazione.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*