Presentato il Patto locale della lettura

 
Chiama o scrivi in redazione


E’ stato presentato nella biblioteca comunale ragazzi il Patto locale per la lettura della zona sociale n. 8, nell’ambito del progetto “In Vitro”.

Sono stati ricordati gli interventi per promozione della lettura presenti nel territorio e del modo in cui si è sviluppato il percorso di costruzione di una rete di rapporti tra enti diversi (Regione Umbria, Comuni della zona sociale, il Distretto Socio Sanitario della Uslumbria2) e di un lavoro integrato tra operatori di diversi settori.

E’ stato evidenziato lo spirito del progetto “In Vitro” di promozione della lettura ad alta voce, con lo scopo di raggiungere tutti i bambini in età prescolare, a partire dai piccoli, fin dai primi mesi di vita, e con particolare attenzione a quelli stranieri, con bisogni speciali e a quelli provenienti da famiglie svantaggiate.

La coordinatrice del gruppo locale di progetto, Maria Angela Parziani, ha illustrato il percorso svolto mentre la direttrice della biblioteca comunale ragazzi, Rossana Landi, ha sottolineato la collaborazione con l’Associazione Culturale Pediatri e la Regione Umbria e le tante iniziative che si sono svolte in biblioteca con il coinvolgimento di pediatri, servizi educativi, scuole, associazioni di volontariato, cooperative sociali, lettori volontari, librerie, biblioteca multilingue, liceo classico e pedagogico.

La coordinatrice della équipe pediatrica, Maria Frigeri, a nome del distretto socio sanitario di Foligno della UslUmbria2, ha sottolineato le evidenze scientifiche che stanno alla base del beneficio della lettura in famiglia con i bambini in età precoce.

Anche i genitori traggono numerosi vantaggi dalla pratica della lettura in famiglia – è stato evidenziato – trovando nei libri uno strumento prezioso per migliorare la relazione con i propri bambini.

Il messaggio da dare ai genitori è molto semplice: “prendi in braccio il tuo bambino e leggi con lui”. La dirigente del servizio musei e soprintendenza ai beni librari della Regione Umbria, Antonella Pinna, ha parlato degli effetti benefici del progetto “In Vitro”. Sono intervenuti anche Sabina Antonelli, in rappresentanza delle scuole d’infanzia di Foligno, Chiara Desantis, della biblioteca comunale di Sellano, Damiano Duranti del Kiwanis Club Foligno, Silvia Paci della biblioteca multiculturale “Nelson Mandela”, Sandra Buccioli dell’Associazione di genitori “Ci incontriamo” di Gualdo Cattaneo e Laura Cerretti del liceo classico di Foligno.

Al termine dell’incontro i soggetti intervenuti hanno firmato il Patto locale per la lettura, già sottoscritto dai sindaci dei nove Comuni della Zona Sociale n.8 (Foligno, Bevagna, Gualdo Cattaneo, Montefalco, Nocera Umbra, Sellano, Spello, Trevi, Valtopina) e dal direttore del distretto socio sanitario di Foligno dell’UslUmbria2.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*