Polveri sottili, introdotte deroghe all’ordinanza sul traffico, in vigore la domenica e il lunedì

Inquinamento, il traffico a Foligno ritorna alla normalità

Sono state introdotte alcune deroghe all’ordinanza 675 del 29 dicembre 2014 che prevede limitazioni al traffico, per l’accesso alla città, per attenuare l’incidenza delle polveri sottili nelle giornate di domenica e lunedì (quindi a partire da 1 e 2 febbraio). Nella nuova ordinanza firmata dal sindaco, la 12 del 27 gennaio, che resterà in vigore fino al 31 marzo, sono state accolte alcune osservazioni formulate da associazioni e cittadini.

In particolare, tra l’altro, sarà consentito l’accesso ai veicoli diretti alle farmacie per l’acquisto di medicinali o presidi medici prescritti con ricetta medica; ai veicoli in uscita dalla sede o dal luogo di lavoro per il tempo strettamente necessario a percorrere il tragitto che conduce al punto di dimora o di residenza; ai veicoli provenienti dalle scuole materne e dagli asili nidi a tempo pieno (nella giornata di lunedì), ai veicoli utilizzati come macchine operatrici complesse di portata superiore a 35 quintali (come le autogru) nonché agli autoveicoli che operano in agricoltura (come i trattori) nonché i mezzi per il trasporto di merci e materiali in opera nei cantieri; ai veicoli utilizzati dai ministri di culto per raggiungere luoghi interessati da funzione celebrative. Sono previste sospensioni del provvedimento in determinate giornate, tra cui le date programmate per lo svolgimento di selezione nella caserma militare Gonzaga e per lo svolgimento delle sfilate dei carri allegorici del Carnevale di Sant’Eraclio (limitatamente alla fascia pomeridiana).

Si ricorda che l’ordinanza prevede, al di là delle deroghe introdotte, il divieto di circolazione nei giorni di domenica e lunedì nelle fasce orarie 8,30-12,30 e 15,30-19,30 per le seguenti tipologie di veicoli: autovetture euro 0, euro 1, euro 2, euro 3 benzina e diesel; per gli autoveicoli adibiti a trasporto merci euro 0 a benzina e diesel, euro 1 diesel; ciclomotori e motoveicoli a due, tre e quattro ruote euro 0 ed euro 1. Sono ammessi a circolare veicoli euro 4, euro 5, euro 6, ciclomotori e motoveicoli a due, tre e quattro ruote euro 2 e motoveicoli a due, tre e quattro ruote euro 3; autoveicoli adibiti a trasporto di cose ad uso proprio e di terzi con portata fino a 3,5 tonnellate; euro 2-3 benzina e euro 3-4 diesel immatricolati dopo il 1 gennaio 1997, nonché autoveicoli adibiti al trasporto di cose ad uso proprio o ad uso terzi oltre 3,5 tonnellate, euro 2-3 benzina ed euro 3 e 4 diesel. Sono esclusi dalle limitazioni alla circolazione i veicoli elettrici, a gpl e metano, ibridi e bifuel, i veicoli guidati da soggetti portatori di handicap, veicoli ad uso speciale, veicoli delle forze dell’ordine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*