Poesia sacra Santa Chiara della Croce vince Angela Toriello a Montefalco

 
Chiama o scrivi in redazione


Poesia sacra Santa Chiara della Croce vince Angela Toriello a Montefalco

Poesia sacra Santa Chiara della Croce vince Angela Toriello a Montefalco
Il sindaco di Montefalco Donatella Tesei ha sottolineato ai presenti l’importanza di questo premio per la città di Montefalco

Più di trecento le poesie arrivate da ogni parte d’Italia e dall’estero per il concorso internazionale di poesia sacra “Santa Chiara della Croce”, aventi come tema “La Speranza”. Il concorso biennale, giunto alla sua quarta edizione, si è svolto sabato nella magnifica cornice della Chiesa Museo di San Francesco a Montefalco. Grande successo di pubblico e critica per il concorso, che ha visto la partecipazioni di tantissimi ospiti tra autori, attori e poeti fuori concorso.
Ad aprire la manifestazione il saluto di Suor Maria Rosa Guerrini del Monastero Agostiniano Santa Chiara di Montefalco, che insieme alla casa editrice Bertoni Editore ha organizzato il concorso. Il sindaco di Montefalco Donatella Tesei ha sottolineato ai presenti l’importanza di questo premio per la città di Montefalco, ma soprattutto per l’Umbria, dove la poesia sacra affonda le sue vere radici, con autori come San Francesco d’Assisi e Jacopone da Todi. “Un concorso questo di Santa Chiara della Croce – ha ribadito il sindaco – che siamo contenti di ospitare nel nostro comune. Attraverso la speranza e la condivisione, contiamo di proseguire insieme al Monastero e alla Bertoni Editori questo percorso, anche nelle prossime edizioni”.
La giuria del concorso, composta da
Sergio Carrivale; Angela Longo; Suor Maria Rosa Guerrini; Luciano Lepri; Cristina Gasparri; Mimmo Castellano e Ciro Cianni, ha avuto l’arduo compito di selezionare solo sei tra le trecento poesie in concorso.

 Montefalco


Prima classificata la poesia
“La speranza” di Angela Toriello da Torino, che nel suo testo sacro ha raccontato con poche e semplici parole la disperazione personale e al tempo stesso cosmica di chi ha “perso la strada” e non riesce ad andare avanti nella vita, ma attraverso l’amore di Dio riesce ad uscire dal dolore dando luce al suo cammino.
Le altre cinque poesie premiate:
“Jasmine, non più pianto nel tuo volto” di Antonio Giordano da Torino (seconda classificata); “Sperai” di Mirella Palermo (terza classificata);“Sorriso di speranza” di Lilia Foglietta Giovagnoni da Perugia (quarta classificata) “Speranza” di Francesca Facoetti da Bergamo (quinta classificata); “Imperscrutabile rotta” diSalvatore Grieco da Prato (sesta classificata).


Madrina dell’evento,
patrocinato dalla Provincia di Perugia e il Comune di Montefalco, è stata l’attrice bulgara Anna Maria Petrova, che ha letto nella sua lingua d’origine una poesia da lei scritta e dedicata a Papa Giovanni Paolo II.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*