Marini visita l’azienda Fabiana Filippi

Una storia italiana. Fatta in Umbria. Una storia industriale iniziata nel 1985, nel seminterrato di casa, nelle campagne di Giano dell’Umbria. Oggi Fabiana Filippi è uno dei marchi leader del vero Made in Italy. Il brand è presente in trenta Paesi nel mondo ed il suo messaggio è veicolato nelle principali capitali della moda: Milano, Parigi, New York, Londra, Tokyo, Seoul, Shanghai e Mosca. Un’impresa – dicono di loro gli stessi fondatori dell’azienda – dai forti connotati umani e da una chiara etica professionale, nata in luoghi unici per uno stile di vita raffinato e intimo.
La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, l’ha voluta visitare per conoscere da vicino una azienda che in questi anni è cresciuta, si è affermata nel mondo, ha saputo resistere alla crisi economica globale.

Accolta dai titolari dell’azienda, i fratelli Mario e Giacomo Filippi Coccetta – rispettivamente Presidente e Vice Presidente ed entrambi amministratori delegati di Fabiana Filippi , la presidente ha visitato tutti i reparti dell’azienda dove vengono realizzati oltre mezzo milione di capi all’anno, di altissima qualità curati in ogni minimo dettaglio, frutto di un processo produttivo complesso, realizzato tutto in Umbria.

“Abbiamo fatto della qualità e dell’innovazione – ha spiegato alla presidente Mario Filippi Coccetta – le nostre parole d’ordine. In questi anni siamo cresciuti grazie alla nostra forte volontà e determinazione, puntando essenzialmente sulla valorizzazione della antica tradizione tessile della nostra regione. Partiti dalla maglieria, ci siamo nel tempo indirizzati verso una produzione di abbigliamento ‘total look’, ed oggi Fabiana Filippi è un marchio che offre tutta la gamma dei prodotti di abbigliamento per un segmento di mercato di fascia alta”.

Per Giacomo Filippi Coccetta “quello che poteva sembrare all’inizio un fattore negativo per la crescita della nostra azienda, e cioè l’essere voluti restare in un posto isolato, marginale e lontano dalle grandi aree industriali, si è poi rivelato un elemento di forza, perché ha molto fidelizzato chi lavoro con noi.

Ciò che in questi anni abbiamo cercato di perseguire come strategia aziendale – ha detto – è stato il continuo metterci in discussione, innovando costantemente tutta la nostra linea di produzione, i nostri campionari, con investimenti significativi che ci hanno però consentito di collocarci sempre tra i brand più apprezzati”.

“Mi ha fatto molto piacere visitare questa azienda – ha detto la presidente Marini – e conoscere dai protagonisti di questa bella storia d’impresa come la stessa sia nata e sia riuscita, soprattutto negli ultimi anni, a contrastare con successo le negative ripercussioni della crisi economica. Ho potuto constatare come anche in questa cosa molto del loro successo sia dovuto innanzitutto al loro essere stati imprenditori coraggiosi.

Imprenditori che hanno scelto di investire, soprattutto in innovazione e nei processi di internazionalizzazione. Ho particolarmente apprezzato, inoltre, la loro scelta – ha concluso Marini – di puntare alla formazione in azienda, mettendo in diretta connessione la formazione con il lavoro”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
18 × 15 =