Inaugurazione Caseificio Colfiorito; Marini: “è grande iniezione di fiducia”

 
Chiama o scrivi in redazione


“Questa inaugurazione rappresenta una grande iniezione di fiducia. Qui, nell’area dell’appennino spesso ci siamo dovuti porre il tema di come contrastare l’abbandono e lo spopolamento di queste aree, e favorire quindi attività economiche che ne garantissero sviluppo e vitalitá”. È quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, che ha partecipato alla inaugurazione del nuovo stabilimento della Grifo latte, per la produzione di latticini, insieme al ministro per le riforma Maria Elena Boschi e all’assessore regionale all’agricoltura, Fernanda Cecchini.

“Prende il via oggi l’attività di uno stabilimento della Grifo latte – ha detto la presidente – realizzato anche con il contributo della Regione , attraverso le risorse del Piano di sviluppo rurale dell’Umbria. Questa azienda rappresenta un grande soggetto economico che coinvolge allevatori e produttori di latte, che negli anni ha sempre puntato alla promozione del marchio ‘Umbria’ per le sue produzioni, tanto che i prodotti della Grifo latte sono realizzati con oltre il 95 per cento di latte umbro”.

“Una azienda , dunque, che ha sempre investito sulla qualità delle produzioni, sull’attenzione all’ambiente e che garantisce lavoro a moltissime persone, sia direttamente, sia lungo tutta la filiera del latte per la quale lavorano oltre mille 500 persone. Insomma, siamo di fonte ad una impresa che riveste una notevole importanza – ha concluso Marini – per lo sviluppo e la crescita economica della nostra regione”.

Particolare soddisfazione per “questa giornata davvero particolare” l’ha manifestata l’assessore Cecchini per la quale “questo stabilimento è la migliore rappresentazione del fatto che in Umbria le risorse pubbliche e comunitarie non solo vengono spese, ma vengono spese bene, perché questo stabilimento è una grande eccellenza”.

“Nel corso di questa legislatura – ha proseguito Cecchini – abbiamo puntato molto sull’agricoltura come fattore di riprese economica e di sviluppo, agevolando e stimolando soprattutto investimenti che favorissero innovazione e ricerca al servizio della qualità dei nostri prodotti agro-alimentari, a partire proprio dal latte che rappresenta un alimento importante per la salute dei cittadini”. Riferendosi infine al nuovo Piano regionale per la zootecnica l’assessore Cecchini ha voluto richiamare “la grande importanza di uno strumento che, accanto alle risorse del Piano di sviluppo rurale, contribuirá alla realizzazione di investimenti per creare sviluppo e occupazione, e guardare quindi al futuro con maggiore fiducia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*