Furti a Foligno, la gente chiede che il sindaco Mismetti prenda decisioni

 
Chiama o scrivi in redazione


FOLIGNO – A Foligno sono stremati, si ruba in ogni ora del giorno e della notte. E c’è chi, non potendone più (e chi sa dargli torto), chiede che il sindaco Nando Mismetti assuma decisioni importanti. Dal gruppo facebook “Segnalazioni furti Foligno” un invito al Primo cittadino. “I ladri sono ben organizzati – si legge sul post di CG Senior -, ma come è opssibile che possano mettere a ferro e fuoco una città di sessantamila abitanti?”. Il popolo di Face chiede al Sindaco di creare una sinergia tra le Forze dell’ordine e passare al setaccio le abitazioni. Secondo chi scrive su “Segnalazioni furti Foligno” è necessario chiedere documenti, sapere cosa fanno “queste persone, come vivono….se sono senza lavoro è evidente – c’è scritto – che per vivere delinquono”. C’è forte solitudine sociale. “Noi da singoli – è riportato – siamo senza difesa, lo Stato con le sue istituzioni è assente. Io vorrei una città in cui la mia porta di casa possa rimanere aperta, perché il ladro non dovrebbe osare entrare perché non ne vale la pena”.Infine c’è scritto: “In galera e fuori dall’Italia, per sempre, se è un immigrato”.

L’esasperazione, la paura di vivere, il timore di non essere più sicuri in casa propria, sulla propria Terra. Il terrore di essere anziani, indifesi, soli…sono tutti elementi che possono far esplodere reazioni da parte dei cittadini esasperati. Tor Sapienza e Infernetto, e altri focolai in Italia che si stanno infiammando di xenofobia e di razzismo, sono solo la diretta conseguenza di aver ignorato la richiesta delle persone. Ed è per questo che i “cittadini di internet” chiedono che il Sindaco Nando Mismetti si faccia carico di un problema che, in alcune zone della città, è diventata una vera e propria piaga sociale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*