Foligno, Zuccarini lancia la sfida: “In giunta solo volti nuovi” e mercoledì c’è Salvini

Migranti Sea Watch, Zuccarini replica a Guidi, no con una nave fuorilegge

Foligno, Zuccarini lancia la sfida: “In giunta solo volti nuovi” e mercoledì c’è Salvini Intervista a Stefano Zuccarini. Il candidato a sindaco di Foligno per centrodestra e civiche parla della giunta che vorrebbe creare, del ruolo dell’opposizione e del ritorno in città di Matteo Salvini. Non manca la polemica e un invito al candidato Pizzoni del centrosinistra.

Si è parlato molto in questi giorni della composizione delle rispettive squadre di governo dei due candidati. Come sarà l’eventuale giunta di Stefano Zuccarini?

“Da sindaco ho intenzione di mettere in giunta persone competenti e affidabili, ma soprattutto volti nuovi, freschi. Io potrò fare queste scelte perchè non sono legato a vincoli e non sono ostaggio di nessuno, vorrei sapere se il candidato Pizzoni può dire altrettanto. Gli chiedo di rispondere con un “sì” o con un “no” ad una domanda: potrà permettersi di non mandare in giunta esponenti del Partito Democratico che ha espresso metà dei voti presi dalla sua coalizione al primo turno e che vede tra le prime posizioni per numero di preferenze assessori e consiglieri che hanno già militato nelle passate amministrazioni? Se lui può disconoscere il PD lo deve dire pubblicamente, altrimenti vuol dire che una sua elezione sarebbe solo e soltanto un ritorno al passato, al vecchio, al già visto”.

Che tipo di rapporto intenderà instaurare con le opposizioni?

“Instaureremo un rapporto costruttivo con le opposizioni. La minoranza in Consiglio comunale non rappresenta un ostacolo ai piani della maggioranza, ma ha una funzione di controllo dell’azione amministrativa che ci permetterà non solo di fare le cose in trasparenza di fronte alla città tutta rappresentata, ma anche di correggere laddove ci potrà pervenire un’idea buona e interessante da parte di chi siede in opposizione. E’ un modo nuovo di fare politica a Foligno che non vede in chi è minoranza un ostacolo alla democrazia, ma una parte integrante della democrazia”.

Mercoledì 5 giugno alle 16 arriva Salvini a Foligno. Come lo accoglierà la città?

“Sono sicuro che i cittadini di Foligno accoglieranno Matteo Salvini con lo stesso entusiasmo della prima volta, quando ad attenderlo c’erano tantissime persone nonostante il maltempo. E’ per noi motivo di grande orgoglio poterlo ospitare nuovamente, considerando che in Italia ci sono tanti comuni importanti che vanno al ballottaggio. Questo dimostra quanto Salvini tenga veramente all’Umbria e quanto sia determinato nel voler liberare questo territorio dalla sinistra. La sua presenza è un segnale di incoraggiamento al percorso che abbiamo intrapreso e rivela la fiducia che ripone nella mia persona, nella Lega a Foligno e nella coalizione che mi sostiene”.

Valerio Mancini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
24 × 12 =