Eccellenza, Vivialtoteveresansepolcro-Foligno termina 1 a 1 la partita della 18esima giornata

Eccellenza, Vivialtoteveresansepolcro-Foligno termina 1 a 1 la partita della 18esima giornata

Oggi si è disputata la diciottesima gara del campionato di Eccellenza umbra. La partita Vivialtoteveresansepolcro-Foligno svolta allo stadio “Buitoni” di Sansepolcro (AR), è terminata 1-1.

Un pareggio dal retrogusto molto amaro. Il Foligno esce dal “Buitoni” di Sansepolcro con un 1-1 davvero beffardo, perché arrivato abbondantemente oltre i 3′ di recupero. Un finale confuso (espulso il giocatore locale Valori) ha fatto propendere il direttore di gara Tassano di Chiavari per un extra-time mal digerito dai Falchi.

E proprio al 96′ un pallone gestito malissimo ha portato alla zampata di Giulio Gorini. Un vero peccato, perché i ragazzi di Armillei hanno per larghissimi tratti dominato contro un avversario fortissimo su un campo difficile, trovando la rete con una magia di Peluso su punizione. Un pareggio che tiene a distanza lo Spoleto (5 punti), ma fa avvicinare il Lama, ora a 3 lunghezze. Sfuma quindi l’occasione di dare un colpo morale importante alle dirette inseguitrici.

LA SFIDA – Bellissima partita quella del “Buitoni”: dal 1′ è subito battaglia vera. Il Foligno con personalità cerca di imporre il proprio gioco e prendere campo, riuscendoci per larghi tratti, ma i biturgensi sono un osso duro sia in fase offensiva che in avanti. I Falchi creano le migliori occasioni della prima frazione: al 14′ Petterini riceve in area da angolo e tenta il tiro-cross basso e teso che trova la deviazione sotto porta di Zanchi, ma è grande il riflesso di Vaccarecci; al 21′ poi è Peluso a ricevere un ottimo pallone da Ventanni, Vaccarecci dice di no al suo diagonale e Pettinelli spreca incredibilmente il tap in sparando alto; sempre il portiere di casa al 34′ con un grande colpo di reni alza in angolo un sinistro dal limite dell’ex Gorini.

Sansepolcro che soffre ma che reagisce appena ha modo. Due grandi chance anche per i bianco-neri: al 29′ Braccini ruba palla a Gorini, entra in area, arriva sul fondo superando Petterini e mette al centro un cross ghiottissimo da spingere in rete, ma D’Urso non raccoglie l’invito; nel recupero, invece, è Roani a salvare in tuffo un insidioso calcio piazzato di Valori.

La ripresa si apre con il vantaggio del Foligno. Gran progressione di Fondi che arriva al limite e viene steso da Giulio Gorini. La mattonella è quella giusta per Peluso che disegna una traiettoria micidiale (4′). Falchi quindi adesso nella condizione migliore. Il Sansepolcro reagisce con intensità ed orgoglio, ma senza creare grossi affanni a Roani. Almeno fino al 22′, quando su un batti e ribatti in area Massai riesce a liberare al tiro a botta sicura al centro D’Urso, che trova però la prodigiosa risposta del portiere folignate.

Dall’altra parte (24′) prima ottimo spunto di Peluso che avvia i giri dalla sinistra, salta due avversari e dalla linea di fondo prova a sorprendere Vaccarecci, che però chiude lo specchio (16’), poi ancora Peluso (24’) trova sulla sua strada l’estremo di casa sul tentativo di ribadire in rete un pallone respinto a Gjinaj. I biturgensi provano ad aumentare la pressione con i cambi, il Foligno invece spreca un paio di ripartenze. Passano i minuti, la gara rimane sempre combattutissima e veloce, molto piacevole. Si arriva così alle battute finali con il Sansepolcro al disperato assalto.

Valori viene espulso per qualche parola di troppo, con Tassano richiamato dall’assistente Polidori. Il lungo conciliabolo tra arbitro e guardalinee fa aumentare (anche troppo…) il recupero. Petterini sbaglia a rilanciare e i padroni di casa partono nell’ultima offensiva, quella che fa arrivare palla al limite a Giulio Gorini per un sinistro che si insacca beffardo per il Foligno.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei: «Un pareggio che è come una sconfitta. Abbiamo dominato la partita e meritavamo ampiamente la vittoria. Vincere qui avrebbe significato tanto… Il Lama si è riavvicinato? Dobbiamo pensare solo a noi stessi. Lasciamoci alle spalle questa amarezza: ai ragazzi non posso rimproverare nulla, hanno offerto una ottima prestazione».

VIVIALTOTEVERESANSEPOLCRO – FOLIGNO 1-1
VIVIALTOTEVERESANSEPOLCRO (4-3-3): Vaccarecci; Iavarone, Giu. Gorini, Beers, Farinelli; Massai, Lomarini (31′ st Scarselli), Bacciarini (13′ st Bernardini); Braccini, D’Urso (35′ st Cano), Valori.
A disp.: Manzi, Alí, N. Boriosi, Giorni, Meozzi, M. Boriosi. All.: Bricca.
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Pinsaglia, Zanchi, Petterini, Pagliarini; Pettinelli, Gia. Gorini, Fondi; Ventanni; Peluso, Gjinaj (37′ st Francioni).
A disp.: Meniconi, Baldoni, Salvucci, Materazzi, Ciccioli, Ramilli, Tempesta, Giabbecucci. All.: Armillei.
ARBITRO: Tassano di Chiavari (Assistenti: Suriani di Perugia – Polidori di Perugia).
MARCATORI: 4′ st Peluso (F), 51′ st Giu. Gorini (S).
NOTE: spettatori 600 circa. Espulso al 50′ st Valori (S) per comportamento non regolamentare. Ammoniti: Peluso (F), Giu. Gorini (S). Angoli: 4-10. Recupero: 3′ pt e 3 +3′ st.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*