Diocesi Foligno, collegamento Skype call con alcuni studenti della città di Qalqilya

 
Chiama o scrivi in redazione


da Mons. Luigi Filippucci
Martedì 10 febbraio 2015 alle ore 10.40 presso l’aula magna del liceo delle scienze umane “Beata Angela” di Foligno, collegamento Skype call con alcuni studenti della città di Qalqilya (Palestina), per far conoscere ai ragazzi la realtà della Palestina e la questione del muro che divide due popoli, nell’ambito degli incontri della seconda area tematica dal titolo “Barriere tra i popoli. I muri che dividono” promossa dal Progetto Cittadini del Mondo (Diocesi di Foligno).

Introduce Lucia Maddoli cooperante e responsabile dei progetti e partenariati di Felcos Umbria, Fondo di enti locali per la cooperazione decentrata e lo sviluppo sostenibile.

Qalqilya è una cittadina palestinese della Cisgiordania (38.000 ab.) completamente circondata dal muro. Barriera di sicurezza indispensabile all’esistenza stessa dello Stato di Israele, per alcuni. Muro dell’apartheid illegale secondo Diritto internazionale e risoluzioni dell’Onu, per altri. Il muro che circonda Qalqilya rende la città un giardino segreto con un’unica entrata ed un un’unica uscita. Questa zona rappresenta un esempio lampante dello strangolamento sociale ed economico che subiscono quotidianamente alcune comunità locali.

Info: http://progettocittadinidelmondo.blogspot.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*