Caritas “A braccia aperte”: a Foligno 12 posti per il Servizio civile

 
Chiama o scrivi in redazione


Si chiama “A braccia aperte” ed è la nuova proposta per il Servizio civile offerta dalla Caritas diocesana di Foligno in collaborazione con Caritas Italiana. Dodici i posti – numero di certo evocativo – per i giovani dai 18 ai 28 anni che desiderano lanciarsi “a braccia aperte” in quella che è una delle esperienze di cittadinanza attiva per antonomasia.

© Protetto da Copyright DMCA

Quattro le sedi del servizio tra cui i giovani possono optare (Centro di Ascolto, Mensa, Emporio della Solidarietà, Doposcuola) e tra le quali i giovani candidati dovranno indicare la propria preferenza in sede di presentazione della domanda. Un anno di lavoro, volto a garantire alla comunità il potenziamento dei servizi già in essere, da condividere con altri giovani unitamente alla possibilità – contemplata da tutte le esperienze di servizio civile – di un riconoscimento economico mensile.

Non un’opportunità – quella che viene offerta “a braccia aperte” – da vivere come una parentesi ma un anno ricco di sfide che intende stimolare il giovane e produrre orientamenti per le scelte future. Un anno – precisa la scheda progetto – che vuole partire dal cambiamento di sé per produrre un cambiamento veritiero nel contesto societario. Molto più di un gap year se è vero che – ha rammentato Papa Francesco – “il più grande è quello che più serve, che più è a servizio degli altri”.

Per presentare domanda è sufficiente scaricare i moduli, previsti da bando, dalla home del sito www.caritasdiocesanafoligno.it e farli pervenire (unitamente ad un documento di identità) di persona, tramite posta certificata o a mezzo raccomandata, alla sede della Caritas diocesana di Foligno in piazza San Giacomo 11 entro e non oltre le ore 14:00 di giovedì 16 aprile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*