Campo rom Sant’Eraclio di Foligno sarà il più grande dell’Umbria

Campo rom Sant'Eraclio, non basta il controllo del vicinato

Campo rom a Sant’Eraclio – In località Fosso Rio S.Eraclio sud, nascerà il campo nomadi forse più grande dell’Umbria grazie all’inerzia e menefreghismo del Signor sindaco. Infatti nonostante l’area di più di un ettaro sia sottoposta a vincolo ambientale e pertanto non e’ possibile non solo l’insediamento ma addirittura la movimentazione del terreno,il sig.sindaco non ha nessuna intenzione di emettere l’ordinanza di sequestro del terreno. E’ quanto scrive Elena Campanale nel gruppo facebook Segnalazioni Foligno. Gruppo, da sempre, impegnato sul fronte della sicurezza pubblica e sociale della città di Foligno. Una notizia, che se trovasse le fonti di conferma ufficiali, siamo certi creerà non poche polemiche in città. Anche perché sui social è già polemica contro il sindaco Mismetti. Elena Campanale scrive:: «Abbiamo mobilitato corpo forestale,WWF ,ARPA e guardia di finanza per eventuali illeciti amministrativi,le forze dell’ordine non possono fare nulla se non c’e’ l’ordinanza di sequestro sarà comminata solamente una sanzione amministrativa».

Campo Rom

I rom (plurale: Roma[18], in lingua romaní: rrom[19]) sono uno dei principali gruppi etnici della popolazione di lingua romaní (anche detta genericamente degli “zingari” o dei “gitani”) originaria dell’India del nord. La caratteristica comune di tutte le comunità che si attribuiscono la denominazione rom è che parlano – o è attestato che parlassero nei secoli scorsi – dialetti variamente intercomprensibili, costituenti appunto il romaní, che studi filologici e linguistici affermano derivare da varianti popolari del sanscrito e che trovano nelle attuali lingue dell’India del nord ovest la parentela più prossima.[20] I rom propriamente detti sono un gruppo etnico che vive principalmente in Europa, distribuiti in una galassia di minoranze presenti principalmente nei Balcani, inEuropa centrale e in Europa orientale, benché la loro diaspora li abbia portati anche nelle Americhe e in altri continenti.

Campo rom a Sant’Eraclio

segnalazioni foligno campo rom
segnalazioni foligno campo rom

 

 

3 Commenti

  1. andiamo sempre peggio invece di essere tuttelati siamo sempre piu’ esposti a rischi e pericoli di ogni genere anche da parte sindaci provincia ecc di chi ivece ci dovrebbe tutelare e in tutti imodi saluti

  2. Ma sti folignati non potevano fare l’ospedAle a santeraclio e il campo rom al posto dell’ospedale?
    Tenetelo più a nord possibile di Spoleto
    Grazie
    Anzi fatelo vicino casa di mismetti….

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*