Campionato Eccellenza, Foligno – San Sisto termina 0-0

Campionato Eccellenza, Foligno - San Sisto termina 0-0

Campionato Eccellenza, Foligno – San Sisto termina 0-0  FOLIGNO CALCIO SSDARL comunica che in data odierna, domenica 9 dicembre 2018, si è disputata la quattordicesima gara del campionato di Eccellenza umbra. La partita Foligno-San Sisto svolta allo stadio “Enzo Blasone” di Foligno, è terminata 0-0.

Per la prima volta da quando è rinato il Foligno non riesce a fare bottino pieno in una gara casalinga. Dopo 23 vittorie consecutive al “Blasone” tra il campionato di Promozione passato e quello attuale di Eccellenza (in totale 21) e le due sfide interne di Coppa, i Falchi lasciano punti tra le mura amiche. Il San Sisto di Riberti fa la piccola impresa e con una gara impostata sulla difesa (che non a caso ha preso solo 9 reti in 14 gare) strappa lo 0-0 ai bianco-azzurri. Un pareggio comunque buono per allungare ancora sullo Spoleto, ora distante 6 lunghezze, insieme al Lama. Domenica prossima, al Comunale, proprio la sfida con cugini spoletini in un derby interessantissimo nell’ultima di andata. Intanto, comunque sarà, il Foligno è “campione d’inverno”.

LA CRONACA – Armillei all’ultimo non può disporre, oltre a Ciccioli e Francioni, anche di Ventanni, influenzato. Prima della gara il presidente Guido Tofi ha consegnato in omaggio una maglia del Foligno al piccolo Alessio Chiocchi, il bambino di Foligno a cui nelle scorse settimane sono stati rubati i tutori per la deambulazione. Foligno che da subito fa girare bene il pallone per bucare la miglior difesa del campionato: al 10’ Peluso avvia Gjinaj in area, stop e scarico indietro per Cascianelli, il cui destro è debole e facile preda di De Marco. Gli uomini di Riberti sono ben organizzati nella loro metà campo e coprono ottimamente le traiettorie di passaggio, ma l’atteggiamento difensivo si ripercuote sulla pericolosità davanti, che è nulla; i Falchi invece lanciano, manovrano e gestiscono con pazienza, senza trovare sbocchi. Il risultato è una situazione di stallo con occasioni da gol latitanti. I padroni di casa insistono, ma gli ospiti alzano il muro fino all’intervallo. Passano 55’’ del secondo tempo e finalmente si vede qualcosa: Peluso va al tiro dal limite, De Marco respinge e Stella – il migliore dei suoi – riesce ad impedire a Gjinaj il tap in vincente.

Foligno che accentua la pressione, ma il San Sisto sta sempre arroccato, anche se non disdegna di provare qualche ripartenza. Tentativi che non porteranno però a nulla, mentre sarà il Foligno a creare qualcosina nel resto del match. Al 16’, infatti, Cascianelli lanciato nello spazio sulla destra trova l’assist al centro per Gjinaj che impatta di controbalzo, ma troppo su De Marco che sventa. Passano i minuti e i Falchi continuano a provarci senza però alzare il ritmo e il San Sisto non si scompone minimamente. Al 39’ comunque serve un miracolo di De Marco a evitare il vantaggio dei padroni di casa: progressione importante di Pettinelli sulla destra e pallone messo al centro dove Giabbecucci gira di prima intenzione trovando le mani del portiere ospite abile anche a bloccare. È l’ultima emozione di una gara che termina – possiamo dirlo, giustamente – in parità. In fondo va bene anche così se si è fatto un ulteriore piccolo passo in avanti sulla concorrenza.

Queste le dichiarazioni del presidente del Foligno Guido Tofi al termine del match: «Ben venga anche un pareggio se riusciamo a guadagnare un punto sulle dirette concorrenti. Loro sono venuti qui con il chiaro intento di difendersi e ce l’hanno fatta. Abbiamo assistito a una partita bloccata. Le assenze hanno pesato, ma chi ha giocato non ha certo fatto male. Un pareggio che non lascia recriminazioni, è giusto. La maglia al piccolo Alessio? È un segnale di vicinanza che la società ha voluto dare nei confronti della famiglia».

FOLIGNO – SAN SISTO 0-0
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Pettinelli, Zanchi, Petterini, Pinsaglia; Salvucci (33’ st Baldoni), Gorini, Giabbecucci; Cascianelli (19’ st Tempesta); Peluso, Gjinaj.
A disp.: Meniconi, Ramilli, Materazzi, Pagliarini, Federiconi, Fiki, Giannò. All.: Armillei.
SAN SISTO (4-4-1-1): De Marco; Nardi, Stella, Fiorucci, Siena; Ceccomori, Cerbini (41’ st Marcaccioli), Piccioli, Ardone; Brescia (49’ st Bottega); Russo.
A disp.: Dorillo, Ranieri, Cuomo, Pelliccia, Belardi, Polverini. All.: Riberti.
ARBITRO: Andreani di Terni (assistenti: Cardinali di Perugia – Piomboni di Città di Castello).
NOTE: spettatori 400 circa. Ammoniti: Piccioli (SS), Petterini (F), Pinsaglia (F). Angoli: 7-1. Recupero: 0’ pt e 4’ st.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*