Tassa sui rifiuti, dalla giunta comunale 91 mila euro per ridurre la Tari

 
Chiama o scrivi in redazione


View of Giano dell'Umbria at dawn, Italy

Tassa sui rifiuti, dalla giunta comunale 91 mila euro per ridurre la Tari

La giunta comunale, nella seduta di martedì 22 giugno, ha previsto la somma di 91.840 euro da destinare alla riduzione della Tari. “Questa importante somma messa a disposizione dei cittadini grazie a trasferimenti statali e fondi di bilancio consentirà di ridurre la Tari a diverse categorie”, spiega l’assessore al bilancio, Renzo Patacca.
“Nello specifico, 24.889 euro serviranno ad abbattere l’incremento dei costi del servizio di raccolta dei rifiuti legato al Covid, che si applica a tutti i contribuenti; altri 33.050 euro saranno utilizzati per finanziare le riduzioni della Tari per le utenze non domestiche delle attività interessate dalle chiusure obbligatorie o delle restrizioni a causa del Covid, mentre i restanti 33.900 euro andranno a ridurre la tassa per le famiglie secondo un criterio di ponderazione tra il reddito imponibile Irpef dei contribuenti e il numero dei componenti del nucleo familiare.
Per queste ultime riduzioni – spiega l’assessore – sarà necessario che i cittadini facciano richiesta della riduzione, corredando l’istanza con una autocertificazione che attesta i requisiti per accedere al beneficio, sulla cui apertura dei termini sarà data debita comunicazione”, conclude l’assessore.
“Con questo importante finanziamento diamo subito seguito a uno degli impegni presi con la mozione votata all’unanimità nel corso dell’ultimo consiglio comunale”, spiega il sindaco, Manuel Petruccioli. “Quest’anno, in particolare, riusciamo ad allargare la platea dei beneficiari della riduzione della Tari, che nel 2020 era stata limitata alle attività obbligate a chiudere a causa del Covid, mentre quest’anno interessa tutti i cittadini con reddito imponibile complessivo fino a 28 mila euro”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*