Prefettura, rinnovo Patto di legalità con il Comune di Foligno

Prefettura, rinnovo Patto di legalità con il Comune di Foligno

Prefettura, rinnovo Patto di legalità con il Comune di Foligno

Nella mattinata odierna, presso la sede della Prefettura – U.T.G. di Perugia, alla presenza dei vertici territoriali delle Forze di Polizia, è stato rinnovato, tra il Prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia, edil Sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, il Protocollo di Intesa per la legalità e la prevenzione dei tentativi di infiltrazioni criminali mafiose nell’economia legale, a suo tempo sottoscritto e giunto ormai a scadenza.

Con tale Intesa,si intendono innalzare i livelli di sicurezza e di legalità, mediante la previsione di maggiori controlli antimafia, operati dalla Prefettura, in relazione agli appalti pubblici e all’intera filiera degli esecutori, nonché in riferimento alle attività commerciali e alle convenzioni di lottizzazione private, con le correlate opere di urbanizzazione.

Con tale atto, il Comune di Foligno si è impegnato a continuare ad inserire nei propri bandi e contratti apposite clausole che impongono alle ditte contraenti di comprovare l’iscrizione o la richiesta di iscrizione negli appositi elenchi gestiti dalla Prefettura.

Si prevede, inoltre, l’immediata risoluzione di ogni contratto e sub-contratto, ovvero la revoca delle concessioni e delle autorizzazioni, qualora dovessero intervenire informazioni antimafia interdittive.

Vengono, altresì, potenziati gli strumenti tesi a verificare la ” Tracciabilità dei flussi finanziari “, come richiesto dalle recenti normative del settore, il rispetto degli adempimenti degli obblighi retributivi e contributivi, da parte delle imprese aggiudicatarie, nonché l’osservanza delle norme poste a tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori.

L’Amministrazione Comunale si impegna a chiedere le informazioni antimafia anche nei confronti dei soggetti privati sottoscrittori di convenzioni in materia di edilizia e urbanistica che prevedono obblighi di cessione al Comune di aree di territorio da destinare a uso pubblico.

Il Prefetto Sgaraglia ha voluto sottolineare l’importanza dell’odierno Accordo, che, ponendosi in continuità con la pregressa esperienza, potrà significativamente concorrere a migliorare l’azione sinergica e coordinata delle Istituzioni a tutela dell’economia legale rispetto al pericolo di tentativi di infiltrazione da parte della criminalità organizzata.

Al termine, ha avuto luogo una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica con la partecipazione del Sindaco di Gubbio, è stata approfonditamente esaminata la situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica in detto Comune, anche in considerazione degli episodi di furti in abitazione verificatisi di recente.

Al riguardo, nel valutare con la massima attenzione le problematiche rappresentate, è stato convenuto di potenziare i servizi straordinari di controllo su tutto il territorio provinciale, con particolare attenzione alle aree evidenziate dal Sindaco.

E’ stata evidenziata, inoltre, l’importanza dei risultati ottenuti dal maggiore coinvolgimento della cittadinanza attraverso gli strumenti pattizi previsti dall’ordinamento.

Al termine è stato approvato il progetto di implementazione del sistema di videosorveglianza in ambito urbano, presentato dal Comune di Assisi, al fine di addivenire ad un ulteriore innalzamento dei livelli di sicurezza nella città

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
11 × 15 =