Blocco Studentesco, negata conferenza su alternanza scuola-lavoro

Il Blocco Studentesco risponde al rifiuto del vicesindaco Barbetti riguardante la conferenza sul tema dell'alternanza scuola-lavoro

Blocco Studentesco, negata conferenza su alternanza scuola-lavoro

Blocco Studentesco, negata conferenza su alternanza scuola-lavoro

Il Blocco Studentesco risponde al rifiuto del vicesindaco Barbetti riguardante la conferenza sul tema dell’alternanza scuola-lavoro, prevista per venerdì 2 febbraio. “Alcune settimane fa – si legge in una nota – abbiamo preso contatti con il vicesindaco Rita Barbetti, nota professoressa folignate, per organizzare una conferenza circa la tematica dell’alternanza scuola-lavoro. Abbiamo potuto apprezzare la disponibilità del vicesindaco, il quale ha inizialmente accettato la partecipazione, richiedendoci anche del materiale informativo sui temi che avremmo poi dibattuto”.

“Tuttavia proprio ieri ci è stato comunicato il dietrofront da parte della Barbetti, la quale ha rinunciato al confronto per ribadire, a sua detta, i valori del rispetto, dell’uguaglianza, dell’integrazione e dell’accoglienza. Troviamo assurda – continua la nota – la giustificazione espressa dal vicesindaco, che va proprio contro i tanto decantati ‘valori’, e, piuttosto, crediamo che questa scelta improvvisa sia frutto di pressioni politiche da parte dell’amministrazione PD e dei soliti ‘democratici’ antifascisti”.

“In una discussione sui social, il Sindaco Mismetti ha addirittura spiegato che la sala comunale Italo Fittajoli non è stata mai concessa al nostro movimento, cosa non vera – rincara la nota – dato che il suo personale addetto ci ha dato la conferma per avere lo spazio comunale a titolo gratuito”.

“A noi sembra che l’ennesima polemica, tirando in ballo lo ‘spauracchio’ del pericolo fascista, sia stata sollevata unicamente per non parlare dell’inefficiente alternanza scuola-lavoro – conclude la nota – che tra l’altro è parte fondamentale della riforma della Buona Scuola sostenuta dal Partito Democratico. Nonostante tutto, non sarà certo l’amministrazione a doverci legittimare o meno, dato che il Blocco Studentesco è presente da anni all’interno delle scuole di Foligno ed è voce attiva degli studenti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*