Foligno in testa, il sindaco Zuccarini presenta la sua candidatura

Foligno in testa, il sindaco Zuccarini presenta la sua candidatura

“In cinque anni siamo riusciti a ottenere risultati importanti e a centrare gli obiettivi prefissati, nonostante le difficoltà scaturite dalla pandemia e dalla guerra in Ucraina che ha causato l’aumento del costo delle materie prime e dell’energia. Grazie all’ottimo lavoro di squadra di giunta e consiglieri comunali di maggioranza, abbiamo assicurato una crescita complessiva della città di Foligno sotto molteplici aspetti, dal miglioramento della sicurezza, all’incremento del turismo, delle attività culturali e sportive promosse sul territorio, dall’attivazione di nuovi servizi per la collettività, fino agli interventi sul sociale, sulle scuole, sull’urbanistica, sulle opere pubbliche e sull’impiantistica sportiva.

Il nostro impegno ha contributo a riportare Foligno ‘al centro del mondo’ e a garantire quella sinergia con i governi regionale e nazionale indispensabile per raggiungere i traguardi più ambiziosi. Con la certezza di aver fatto molto, ma anche con la consapevolezza che molto c’è ancora da fare, ci presentiamo al voto dell’8 e 9 giugno per richiedere ai cittadini quella fiducia che ci consentirà di governare altri cinque anni e portare a compimento quanto di buono già avviato”.

Di fronte a un Auditorium di Santa Caterina gremito in ogni ordine di posti, il sindaco Stefano Zuccarini ha presentato ufficialmente alla città la sua candidatura per un secondo mandato alla guida di Foligno. Sono intervenuti la governatrice della Regione Umbria, Donatella Tesei e le forze politiche e civiche di centrodestra, presenti con i rappresentanti locali, coordinatori regionali e provinciali: Riccardo Augusto Marchetti (Lega), Marco Squarta (Fratelli d’Italia), Fiammetta Modena (Forza Italia), Gianni Dionigi (Noi Moderati), Ermanno Ventura (Udc), Nilo Arcudi (Umbria Civica – Foligno Più in Alto), Elisabetta Ugolinelli (Stefano Zuccarini Sindaco).

“È stato difficile fare la sintesi di tutto il lavoro svolto in questi anni, essendo molteplici i risultati ottenuti, i progetti portati a termine e quelli avviati – ha spiegato Zuccarini nel suo intervento – Abbiamo puntato sulla sicurezza, migliorando il controllo del territorio attraverso l’implementazione delle telecamere e la creazione di un sistema di videosorveglianza integrata gestito dalla centrale dei Vigili Urbani in collaborazione con le Forze dell’Ordine. Abbiamo dato vita all’elisoccorso in sinergia con la Regione Umbria, strumento che ci consente di intervenire entro 15 minuti in ogni angolo dell’Umbria e salvare vite umane.

Fondamentale la stesura del piano di messa in sicurezza del Topino, per la protezione dell’ospedale e la salvaguardia di 27mila cittadini. Dopo 30 anni abbiamo avviato l’elaborazione del nuovo PRG e permesso alle partecipate Vus e Afam, prima in perdita, di produrre utile e offrire servizi validi ai cittadini. Sono i numeri a testimoniare la bontà del nostro operato: rispetto al quinquennio precedente abbiamo incrementato notevolmente i lavori stradali e le opere pubbliche realizzate, asfaltato ben 108 vie della città, creato piste ciclopedonali e riqualificato intere aree sia del centro storico che delle frazioni. Registriamo un notevole incremento delle presenze turistiche, degli ingressi in tutti i musei cittadini, grazie anche all’organizzazione di molteplici nuove rassegne, eventi culturali e sportivi, spettacoli e manifestazioni.

Il prossimo 10 maggio il Giro d’Italia transiterà nuovamente in città, garantendo una visibilità nazionale al nostro territorio e nuove opportunità. Il settore del sociale è stato tenuto in grande considerazione, con interventi di contrasto alla povertà e azioni in favore di anziani e disabili. Sulle case popolari abbiamo definito nuove regole di assegnazione e ci siamo battuti contro l’occupazione abusiva. Insomma, numerosi sono i progetti conclusi e altrettanti quelli finanziati e da avviare, come la realizzazione dello svincolo di Scopoli e la Variante sud, l’area sportiva a Sterpete, il ciclodromo Casini, la riqualificazione del Campo de li Giochi, il nuovo Pala Campo di Marte, il Parco degli animali e altro ancora.

Ho avuto la fortuna di collaborare con persone capaci e valide, in giunta e in consiglio comunale, sono stati per me una seconda famiglia e a loro devo moltissimo. Dispiace, invece, per l’atteggiamento dell’opposizione che, a parte qualche lodevole eccezione, si è dimostrata inadeguata e più propensa ad attacchi sul piano personale che non a critiche costruttive. Evidente come a sinistra ci sia desiderio di tornare al potere – ha concluso Zuccarini – ma i folignati non permetteranno che ciò accada, perché tutti sanno com’era la città cinque anni fa e come l’abbiamo trasformata, lavorando nell’interesse esclusivo della comunità”.

1 Commento

  1. forza sindaco però la pista ciclabile e pedonale di via Arcamone necessita di una manutenzione straordinaria.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*