Sicurezza e corsi di difesa per donne, la Lega coinvolge i cittadini

Sicurezza e corsi di difesa per donne, la Lega coinvolge i cittadini
violenza donne

Sicurezza e corsi di difesa per donne, la Lega coinvolge i cittadini Percezione della sicurezza e corsi di difesa personale gratuiti per le donne e nelle scuole: cosa ne pensano i cittadini? A chiederlo è la Lega di Foligno che per l’occasione ha organizzato un gazebo dove ci si potrà recare per esprimere il proprio parere. L’appuntamento è per sabato 30 giugno dalle 16 alle 19 in via Niccolò Alunno, poi tutti i fine settimana del mese di luglio (orari e luoghi verranno comunicati nella pagina ufficiale Facebook della Lega Foligno)

Proposta lanciata dal Gruppo Politico Femminile

La proposta di finanziare corsi di autodifesa per le donne come mezzo di prevenzione e contrasto alla piaga della violenza femminile, accolta anche dai consiglieri regionali del partito regionale Emanuele Fiorini e Valerio Mancini, era stata lanciata dal Gruppo Politico Femminile della Lega Umbria nel corso di un convegno organizzato nel mese di giugno dal titolo “Azioni e strumenti per la difesa personale per le donne” che ha ottenuto numerosi consensi.

Leggi anche: Degrado e atti vandalici, la Lega chiede interventi

Il progetto prevede un investimento di 50 mila euro da parte della Regione al fine di permettere alle donne di accedere gratuitamente a tali corsi che gli consentiranno di apprendere gli strumenti necessari per potersi difendere dalle aggressioni.

Sicurezza: coinvolgere la cittadinanza

Per coinvolgere la cittadinanza verrà verificata al gazebo la sensibilità dei cittadini sull’argomento sicurezza e il livello di gradimento di questo progetto. Al gazebo sarà anche possibile tesserarsi con la Lega per aderire al progetto di cambiamento di Matteo Salvini che sta interessando anche la regione Umbria, visti i recenti successi ai ballottaggi di Terni, Spoleto e Umbertide che hanno determinato tre sindaci di Lega e centrodestra.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*