Montefalco, la corte dei Conti approva il Piano di Riequilibrio pluriennale

Montefalco, la corte dei Conti approva il Piano di Riequilibrio pluriennale

Montefalco, la corte dei Conti approva il Piano di Riequilibrio pluriennale

Con la Sentenza della Corte dei Conti del 08 giugno scorso si conclude, con esito favorevole, l’iter di valutazione del Piano di Riequilibrio pluriennale presentato dal Comune di Montefalco. A discapito di quanti avrebbero auspicato una conclusione diversa, per una propria soddisfazione personale, per una propaganda fine a stessa, per motivi puramente strumentali e non certo per il bene comune dei montefalchesi, la sentenza della Corte dei Conti Sezione Regionale di controllo per l’Umbria (numero 56/2022/PRSP del 08/06/2022) ha approva il Piano di riequilibrio adottato dal Comune con la deliberazione del Consiglio Comunale n. 24 del 30 Settembre 2021.

Già il 5 Febbraio 2021, con delibera n. 2, il Consiglio Comunale aveva approvato il ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale trasmesso al Ministero dell’Interno ed in seguito con delibera 6 del 7 Maggio aveva chiesto l’accesso al Fondo di rotazione per assicurare la stabilità degli enti locali di cui all’art. 243 ter del d.lgs n. 267/2000.

Il 30 Settembre 2021 il Consiglio Comunale ha poi approvato il Piano di riequilibrio pluriennale 2021-2035 con relativo parere favorevole dei Collegio dei Revisori dei Conti. Il piano era stato trasmesso alla Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali presso il Ministero dell’interno (Dipartimento per gli affari interni e territoriali – Direzione centrale della finanza locale) che aveva redatto una dettagliata relazione sul Piano di riequilibrio trasmessa alla Corte dei Conti per le ulteriori valutazioni.

Con la Sentenza della Corte di mercoledì scorso si chiude favorevolmente, la valutazione del Piano. Inoltre i rendiconti approvati per gli esercizi 2020 e 2021, grazie anche a una sana e attenta politica di contenimento della spesa e all’accesso al Fondo di rotazione, hanno consentito una riduzione del disavanzo di amministrazione di oltre 1,3 milioni di euro, di cui quasi 500 mila con risorse proprie di bilancio derivanti dalla gestione; il tutto, dopo aver accantonato risorse a copertura quasi integrale dei residui attivi presenti in bilancio.

Nel prossimo triennio, secondo le stime del bilancio di previsione 2022-2024, l’Ente sarà in grado di recuperare ulteriori 970 mila euro; stime che sono da considerarsi prudenziali in quanto sostenute anche da contributi statali destinati ai Comuni che si trovano in riequilibrio. Appare pertanto evidente come l’Ente sarà in grado di sostenere gli oneri connessi al ripiano del disavanzo che, nel piano di riequilibrio pluriennale, sono quantificati in euro 172 mila per ciascuna delle 15 annualità.

Difficile pensare che chi sperava in una fine diversa di una situazione tra l’altro presente in molti comuni italiani e ben gestita dall’amministrazione comunale, abbia veramente a cuore le sorti della propria cittadinanza.

La macchina del fango messa in atto da parte di sparuti esponenti del Pd e del gruppo di minoranza in Consiglio Comunale dimostra, ancora una volta, che la loro politica si caratterizza e si alimenta con le falsità e con argomentazioni di bassa lega per accuse del tutto gratuite “urlate” troppo spesso suoi canali social che diventano veri e propri show di basso livello per i leoni da tastiera che non vivono nemmeno i problemi di cui parlano.

Questa amministrazione, nonostante le difficoltà dovute dalla pandemia, ha continuato a lavorare senza tregua per il bene della città ed ha chiesto ed ottenuto contributi pari a circa 5 milioni di euro per opere, messa in sicurezza delle strade e del territorio, valorizzazione del patrimonio culturale, istruzione e sociale che presto saranno rese note alla cittadinanza attraverso un incontro pubblico.

Con questa sentenza comincia di fatto per l’attuale Amministrazione Comunale di Montefalco una fase volta all’ulteriore sviluppo e alla crescita di questa città che richiede una progettualità mirata e programmata volta allo sviluppo e alla crescita di questa città.

Riceviamo da Daniela Settimi, Vice Sindaco del comune di Montefalco e pubblichiamo

2 Commenti

  1. Peccato che nella foto manca l’Assessore al Bilancio che ha gestito questa delicata fase con pazienza e competenza: Andrea Nasini. Senza nulla togliere al responsabile Area Finanziaria dott. Stefano Minni dalle indiscutibili capacità amministrative.

    • Ce la faccia mandare, purtroppo dall’ufficio stampa non ci arrivano quasi mai fotografie.
      Grazie per la segnalazione
      il direttore

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*