I Primi d’Italia 2020 annullato, le parole del Presidente Aldo Amoni

 
Chiama o scrivi in redazione


I Primi d’Italia 2020 annullato, le parole del Presidente Aldo Amoni

Con grande amarezza e delusione, io e la società Epta, che da oltre vent’anni organizza I Primi d’Italia, ci troviamo costretti a rimandare l’evento nonostante l’impegno nostro e dell’amministrazione comunale di Foligno, in special modo del Sindaco Stefano Zuccarini e dell’Assessore Michela Giuliani.

Abbiamo lottato insieme fino all’ultimo per conservare le date tradizionali della manifestazione, che si è sempre svolta a fine settembre, ma i tanti tentennamenti delle Istituzioni regionali, in questo momento così complesso e incerto a causa della pandemia, ci rendono impossibile garantire la qualità del Festival.

Sono parole difficili da dire per me, che così tanto amo Foligno, l’Umbria e I Primi d’Italia. Tutta l’azienda ed io ci siamo impegnati al massimo e abbiamo presentato un piano anti-contagio estremamente dettagliato e le successive integrazioni richieste per rassicurare le Autorità regionali, garantendo comunque lo svolgimento di un grande evento per il rilancio del territorio. Purtroppo, arrivati a due settimane dall’inizio ufficiale e dopo un iniziale nullaosta, ad ora non abbiamo più il via libera necessario e non restano margini per garantire al pubblico e ai nostri tanti espositori il successo che contraddistingue il Festival Nazionale dei Primi Piatti.

Ci rendiamo conto che tanti resteranno delusi e che si tratta di una grave perdita di indotto economico e turistico per il nostro territorio, ma in questo momento possiamo solo accettare i dubbi di Regione, Sanità e Protezione Civile e rinunciare all’edizione 2020.

Torneremo nel 2021 con un evento ancora più bello e coinvolgente che saprà conquistare e stupire tutti.

Per rimanere aggiornati: www.iprimiditalia.it; facebook: @festivaliprimiditalia; twitter: @IPrimidItalia; instagram: @iprimiditalia; youtube: @iprimiditalia


“Prendiamo atto con rammarico della notizia ufficiale dell’annullamento dei Primi d’Italia, un grande evento che negli anni è diventato identitario per la città di Foligno che non potrà svolgersi a causa delle restrizioni imposte dal Coronavirus”.

E’ il commento del sindaco Stefano Zuccarini e dell’assessore al Commercio e al turismo Michela Giuliani dopo la comunicazione ufficiale da parte di Epta e Confcommercio che i Primi d’Italia per quest’anno sono stati annullati a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria.

“Il Festival sarebbe comunque stato in grado di svolgersi in completa sicurezza – spiegano sindaco e assessore – e nel rispetto delle normative imposte. I Primi d’Italia sono un grande evento e come tale necessita di una pianificazione organizzativa adeguata, soprattutto nelle tempistiche, che non è stata possibile a causa del continuo mutare dell’epidemia.

Ringraziamo Epta e Confcommercio, e in particolare il presidente Aldo Amoni, che fino all’ultimo hanno dimostrato un grande impegno e determinazione per amore della nostra città. Proseguiamo nel nostro sostegno a questa manifestazione che rappresenta una vera risorsa a livello economico, ricettivo e di promozione per tutto il territorio. Arrivederci al 2021 con una edizione che sarà ancora più bella e spettacolare, come merita la città di Foligno”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*