Alberghi pieni e sguardo al futuro, inaugurata edizione 22 dei Primi d’Italia

Questa edizione dei Primi d'Italia punta molto sulla sicurezza

 
Chiama o scrivi in redazione


Alberghi pieni e sguardo al futuro, inaugurata edizione 22 dei Primi d’Italia

Alberghi pieni e sguardo al futuro, inaugurata edizione 22 dei Primi d’Italia

Ripartire insieme, ripartire fortissimo. Taglio del nastro e sguardo al futuro per I Primi d’Italia che da Palazzo Trinci di Foligno, per bocca del presidente di Epta Confcommercio Aldo Amoni, hanno lanciato la sfida per il rilancio della manifestazione dopo un anno di stop e la rinascita di tutto il territorio umbro dopo le difficoltà della pandemia. “Mi hanno detto che tutti gli alberghi della città sono pieni e questa è una bellissima notizia che ci dà speranza e ancora più voglia di lavorare – ha detto Amoni -. Voglio ringraziare tutti, dal Comune alla Regione e la Camera di Commercio. Un ringraziamento particolare all’Istituto Alberghiero di Spoleto che ogni anno ci dà un grandissimo supporto”.

I segnali positivi dopo un anno e mezzo di difficoltà ci sono, li ha confermati la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, che ha sottolineato come le proiezioni dei dati turistici di quest’anno dicano che l’Umbria è riuscita a fare meglio dell’estate 2019 e questo anche “grazie ad un campagna promozionale importante che ha lanciato un messaggio forte sulla bellezza e qualità dell’offerta della nostra regione. Quello che mandiamo da Foligno con I Primi è un messaggio forte, ci sono le condizioni per guardare avanti con fiducia. I grandi eventi si possono fare in sicurezza, questo festival ne è la prova. Inoltre I Primi sono l’esempio di quanto sia importante puntare sull’agroalimentare di qualità anche per destagionalizzare il turismo e richiamare i visitatori tutto l’anno”.

Anche il presidente della Camera di Commercio di Perugia, Giorgio Mencaroni, ha raccolto lo spirito positivo e di ripartenza, sottolineando come “sia necessario ora più che mai di lavorare insieme con politiche comuni per l’interesse delle nostre comunità”. “Rinunciare ai Primi l’anno scorso è stato difficile, essere qui oggi per la ripartenza è bellissimo – ha sottolineato il sindaco di Foligno Stefano Zuccarini -. Voglio ringraziare la presidente Tesei per il lavoro fatto sulla promozione turistica e sono davvero felice di aver visto Foligno con tanti turisti in tutti questi mesi, già da maggio. L’Umbria è una regione eccezionale che non ha nulla da invidiare alle altre: finalmente si è cominciato a lavorare per una promozione  forte con un’azione seria che punta sulle nostre bellezze”. Dopo il taglio del nastro e un pomeriggio di Show cooking e Food experience, in serata è stata la volta della Cena stellata con lo chef Gianfranco Pascucci che ha deliziato i palati dei presenti a Palazzo Candiotti.

Il programma di venerdì 24 settembre

Nella seconda giornata dei Primi 2021 da segnalare la seconda Cena stellata: stavolta ai fornelli ci sarà Katia Maccari, chef del ristorante I Salotti del Patriarca – Querce al Pino (SI), mentre per le Food experience alla Taverna del Rione Ammanniti si segnalano “La pasta della nonna: come fare la sfoglia” con Marco Faiella dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani (ore 16) e “De Cecco, le ragioni di un metodo che si tramanda dal 1886” con lo chef Fabrizio Rivaroli (ore 18). A Palazzo Trinci, alle ore 16, “Un Primo Piatto da Chef”, con l’Associazione Professionale Cuochi Italiani, mentre alle 18 la Federazione Italiana Dettaglianti dell’Alimentazione (FIDA) presenta “Fidarsi della qualità”. Dalle 10 alle 23, inoltre, saranno aperte tutte le attività e le mostre mercato de I Primi. Dalla Boutique della Pasta (Piazza della Repubblica) alle Bontà Mediterranee (Piazza Matteotti), il Drink Space (Piazza Matteotti), l’Atelier del Gusto (Corte di Palazzo Trinci), il Mercato delle Tipicità Locali (Corte Palazzo Candiotti) e Odori e Sapori (Corte di Palazzo Trinci).

Protocollo Covid-19

Questa edizione dei Primi d’Italia punta molto sulla sicurezza. Per questo, di concerto con Prefettura, Comune e Forze dell’ordine, è stato previsto un protocollo di sicurezza che prevede alcune attività: Indossare corretta

mente le mascherine;esibire il green pass prima di accedere alle aree del Festival; mantenere le corrette distanze interpersonali; Se non in possesso del green pass effettuare il tampone rapido e presentarsi con il risultato. è possibile effettuare il tampone presso le farmacie convenzionate (sul sito www.iprimiditalia.it).Per l’accesso agli eventi, infine, si ricorda che l’ingresso è libero e la prenotazione obbligatoria: segreteria@eptaeventi.it – tel: 3924031466.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*