Progetto “Borghi Sicuri” controlli straordinari a Sellano polizia di Foligno

Progetto “Borghi Sicuri” controlli straordinari a Sellano polizia di Foligno

Progetto “Borghi Sicuri” controlli straordinari a Sellano polizia di Foligno

Il Progetto “Borghi Sicuri” ha toccato anche il Comune di Sellano. Nel pomeriggio del 21 aprile, infatti, gli Agenti del Commissariato di Foligno e del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche” hanno svolto dei controlli straordinari nel territorio sellanese.

Dirigente Adriano Felici

L’attività, in coerenza con la progettualità ormai consolidata della Questura di Perugia, ha avuto quale presupposto un momento di confronto tra il Dirigente del Commissariato di Foligno, l’Amministrazione di Sellano ed il Comandante della Polizia Locale; da ciò è scaturita una programmazione condivisa che ha permesso di individuare preventivamente le esigenze di quel territorio, e quindi gli obiettivi da monitorare al fine di assicurare la massima efficacia all’azione di controllo.

In quest’ottica, il servizio straordinario si è sostanziato, principalmente, nello svolgimento di numerosi posti di controllo lungo le strade che adducono a quel territorio, al fine di rendere più efficiente l’attività di monitoraggio e svolgere anche una funzione di deterrenza rispetto al compimento di reati predatori, in particolare furti in abitazione.

All’interno di bar ed altri pubblici esercizi sellanesi

Inoltre, non sono mancati controlli all’interno di bar ed altri pubblici esercizi sellanesi, dove naturalmente si è proceduto anche ad accertare il rispetto della vigente normativa anti-pandemica.

All’esito dell’attività, protrattasi per l’intero pomeriggio, sono state identificate 44 persone e sono stati sottoposti a controllo 3 tra bar ed altri pubblici esercizi. Inoltre, nello svolgimento dei suddetti posti di controllo, sono stati monitorati 31 autoveicoli.

Vale la pena sottolineare come i servizi straordinari hanno suscitato particolare apprezzamento presso la popolazione sellanese, di talché saranno certamente riprogrammati, sempre all’esito di confronto ed accordo con l’Amministrazione comunale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*